Mihajlovic in conferenza stampa: “Bonaventura in forse. Balotelli? Solo a partita in corso”

Il tecnico serbo si presenta per la conferenza stampa pre-Udinese, parlando a tutto tondo dei suoi giocatori e sul momento del Milan in campionato

0

Alla vigilia della gara casalinga contro l’ Udinese, fondamentale per il Milan in vista della rincorsa al terzo posto, il tecnico rossonero Sinisa Mihajlovic si presta per la consueta conferenza stampa: “E’ un momento positivissimo per la squadra. In campionato abbiamo gettato troppi punti al vento, adesso però stiamo recuperando il cammino perso. Per ottenere certi obiettivi, però, sarà importante mantenere questo temperamento e questa voglia di vincere delle ultime uscite. Bonaventura? Vediamo, dall’ allenamento pomeridiano capiremo se potrò averlo a disposizione. Se malauguratamente dovesse assentarsi, avremmo tre soluzioni, tra le quali Boateng. La partita di domani sarà fondamentale, dovremo cercare di giocare la palla e non buttarla a casaccio. Dobbiamo sbloccarla per poi chiuderla, ho detto già ai ragazzi che partite come quella di Palermo hanno bisogno del terzo gol per stare tranquilli. Bacca? Un fenomeno. Per noi è importantissimo, ma deve imparare a giocare fuori dai 16 metri insieme ai compagni. Non voglio che giochi arretrato però, spero continui in questo modo fino alla fine della stagione. Balotelli? Sta migliorando la condizione fisica, ma allo stato attuale è pressochè impossibile vederlo in campo dall’ inizio. Serve tempo, deve soltanto capire che ha bisogno di sfruttare le occasioni che gli vengono concesse. Menez? E’ ancora fuori condizione. Al momento non è il primo cambio in attacco. Bertolacci? E’ importante, sa di non essere quello dello scorso anno, ma purtroppo si è infortunato nel suo momento migliore. Domani potrà partire dall’ inizio, vediamo. Honda? Sta facendo benissimo. Ad inizio stagione ha giocato molto male, ma adesso si è ripreso alla grande e se si confermasse su questi livelli, sarebbe sempre titolare nella mia squadra. Pier Silvio Berlusconi? Mi fanno piacere le sue parole, come sono convinto di piacere anche al presidente, visto che mi ha scelto.”