Mika: In Hurts niente è solo una parola

0
mika

Parliamo spesso, specie in quest’ultimo periodo, di quanto tutti debbano avere il diritto ad essere accettati ma nessuno fa niente di concreto. Si parla tanto ma i fatti sono pochi. Ci sono, poi, però persone come Mika che ci mettono la faccia perchè credono che le cose debbano cambiare. Da poco più di un’ora è stato pubblicato il nuovo video di quest’artista, “Hurts” e tratta tematiche importanti.  mika

Il video del brano, contenuto in “No Place In Heaven” del cantante di origini libanesi sarà anche la colonna sonora portante del film di Ivan Cotroneo “Un bacio” (in uscita il 31 marzo, distribuito da Lucky Red) dove si racconta la difficoltà di accettare se stessi e le etichette che ci vengono date dagli altri, che non tollerano la diversità. Tutto ciò è esagerato, esasperato e vissuto come assoluto dagli adolescenti che purtroppo arrivano, e sono i casi di cronaca a dimostrarlo,  anche a commettere dei gesti atroci. Mika e Cotroneo hanno così, deciso di unirsi per un unico messaggio: Stop all’intolleranza.

mika

 

Le scene del video riprendono Mika e i tre protagonisti del film: Rimau Grillo Ritzberger, Valentina Romani e Leonardo Pazzagli che voltano le spalle agli insulti e alle malelingue. Come lo fanno? Niente di più semplice, coprono le scritte sui muri con il bianco di una vernice ma soprattutto della purezza. Girare le spalle a volte aiuta, ci protegge ma ci fa anche reagire. Il videoclip si conclude con i tre ragazzi cresciuti, insieme a Mika, che si divertono perchè la vita mette dinnanzi a tutti noi delle difficoltà che una volta superate, lasciano una scia di risate e sorrisi perchè qualsiasi definizione diano di te, non sarà mai quella giusta e definitiva.

mika