Milan, tutto su Arbeloa se parte De Sciglio

0

Tra i possibili partenti fino a qualche settimana fa c’era Mattia De Sciglio, terzino classe 92 prodotto del vivaio rossonero. Doveva essere lui uno dei sacrificati per poter sbloccare il calciomercato in entrata, vista la mancata cessione di Carlos Bacca. I soldi di una sua eventuale cessione sarebbero serviti per rinforzare la squadra nei reparti più deboli. Al momento però tutto sembra in stand-by, in quanto l’ufficialità della firma preliminare per la cessione del club ai cinesi garantirà dalla prossima sessione di mercato in poi, ingenti quantità di denaro da investire per nuovi giocatori. Dunque non si vuole indebolite la squadra cedendo uno dei pezzi pregiati, anche se questo comporterà a rinunciare a nuovi rinforzi dal mercato attuale.

Non è comunque del tutto esclusa la cessione di De Sciglio, così come quella di Carlos Bacca. Al momento però non ci sono segnali concreti per nessuno dei due. Ritornando al primo, si era parlato di un rinnovato pressing del Napoli, con Cristiano Giuntoli che avrebbe avuto contatti in giornata con Adriano Galliani.

Il Corriere dello Sport riferisce che in caso di cessione del giovane terzino rossonero, potrebbe tornare d’attualità il nome di Alvaro Arbeloa. Esperienza e capacità di interpretare bene tutti i ruoli della difesa. Sulle fasce, anche in caso di partenza di De Sciglio, i rossoneri sarebbero comunque coperti con Abate e Calabria a destra e Vangioni e Antonelli sulla sinistra. Coperta parecchio corta invece per quanto riguarda i difensori centrali.

Il suo arrivo in rossonero a parametro zero sembrava cosa fatta, ma i futuri proprietari non erano molto convinti dell’operazione, quindi tutto si è bloccato. Alla luce di questo pare difficile che il 33enne ex Real Madrid possa rientrare nei piani di Galliani, ma non ne abbiamo la certezza assoluta. Vedremo intanto come si svilupperà la questione di un’eventuale cessione di De Sciglio.