Milan, Assalto a Ilicic, se non arriva Pastore

0

Il Milan è sempre alla ricerca di giocatori di qualità per rinforzare la propria rosa, troppo povera per ambire ad un posto in Champions League. In particolare, i rossoneri sono alla ricerca di un trequartista talentuoso da adattare al modulo del nuovo allenatore del Milan, Christian Brocchi. Il sogno è Javier Pastore: il giocatore argentino è poco considerato da Blanc e starebbe pensando di lasciare Parigi la prossima stagione. Ma i francesi non lasceranno facilmente partire il loro talento. L’ex Palermo inoltre vorrebbe giocare la Champions League e, per convincerlo, Galliani dovrebbe proporgli un contratto faraonico stile Cina. Impresa impossibile per le casse rossonere. Viste le tante difficoltà per arrivare al Flaco, i rossoneri stanno già cercando una valida alternativa, che potrebbe arrivare dalla Serie A.

ASSE FIRENZE-MILANO- Infatti, negli ultimi giorni, sta rimbalzando la voce di un possibile interesse del per Josip Ilicic della Fiorentina, reduce da una stagione di altissimo livello sotto la gestione Paulo Sousa. Nelle 33 partite giocate fra campionato, Europa League e Coppa Italia, lo sloveno ha messo a segno ben 15 reti e 6 assist. Il contratto di Ilicic con la Fiorentina è in scadenza nel 2018; il suo agente, Amir Ruznic, ha un ottimo rapporto con la società viola e quindi le possibilità di rinnovo sono ancora molto alte. Intanto, però, come riportato da Alfredo Pedullà sul suo sito ufficiale, le squadre su di lui certamente non mancano. In prima linea c’è il Leicester di Claudio Ranieri, mentre in Germania parlano di un interesse sempre più forte del Borussia Dortmund. Ma il centrocampista viola, che può occupare diverse zone sul fronte offensivo, sarebbe molto apprezzato anche dal Milan e da Adriano Galliani. Ilicic, classe 1988, è un calciatore dalle qualità tecniche cristalline, messe in mostra anche nella sua prima esperienza italiana a Palermo. Nell’estate del 2013 si è trasferito alla Fiorentina, voluto fortemente dal tecnico Vincenzo Montella, per 9 milioni di euro. Con la maglia viola ha avuto tanti alti e bassi; uno dei suoi problemi principali è appunto la discontinuità, anche se in questa annata ha mantenuto quasi sempre un certo livello di prestazioni. Insomma, è un calciatore che farebbe comodo a qualsiasi squadra, soprattutto ad un Milan così povero dal punto di vista tecnico. Ma come in tanti altri casi, non è per nulla una trattativa semplice.