Milan, Bertolacci: pacco da 20 milioni o giocatore sfortunato ?

0

La campagna acquisti 2015/2016 del Milan rimarrà nella storia per tanti motivi. Uno di questi è che i rossoneri sono tornati a spendere ingenti somme di denaro, dopo anni caratterizzati sopratutto da giocatori aquistati a parametro zero. L’acquisto che fino a questo momento si è rivelato il più assurdo è quello di Andrea Bertolacci: il più costoso dopo Carlos Bacca e Alessio Romagnoli.

UN BUON GIOCATORE- Adriano Galliani era da sempre interessato a questo ragazzo che dopo buone stagioni al Lecce, era passato al Genoa rimanendo sempre di proprietà della Roma. La stagione scorsa è stata quella più positiva per Bertolacci e Galliani, dopo essersi fatto soffiare Kondogbia dall’Inter, non poteva farselo sfuggire: subito 20 milioni alla Roma per avere l’intero cartellino di Andrea Bertolacci. Un azzardo in piena regola dato che si trattava di un giocatore buono ma ancora non affermato. Lo sanno bene i tifosi del Milan da sempre scettici e imbarazzati dall’acquisto dell’ex Genoa. E avevano ragione a farlo.

DELUSIONI- Andrea infatti ha mostrato difficoltà di inserimento negli schemi di Mihailovic, che era favorevole anche lui al suo acquisto, fin dalle prime amichevoli estive. Il tecnico serbo ha voluto dargli del tempo e gli ha concesso diverse occasioni per mostrare il suo reale valore. Il trend negativo non si interrompe mai e a contribuire al momento no ci si mette anche un po la sorte. Verso la fine dello scorso Ottobre , il Milan centrò ben tre vittorie consecutive in campionato e Bertolacci era sempre titolare. Ma durante la sfida all’olimpico contro la Lazio, gara in cui segnò anche il suo primo e unico goal con la maglia rossonera , si infortunò. Sembrava essere finalmente riuscito ad entrare negli schemi di Sinisa Mihailovic, ma l’infortunio interruppe questo suo buon momento e da quando è tornato non si è più dimostrato importante: tanta panchina e titolare solo grazie ai tanti infortuni a centrocampo. Si parla ormai da giorni di una sua possibile cessione in Estate e non è una sorpresa: società e tifosi non possono essere assolutamente soddisfatti e si aspettavano molto di più da un giocatore costato ben 20 milioni di euro. Bertolacci avrebbe comunque potuto cambiare un po il destino se solo avesse avuto un pizzico di fortuna in più. Come non dimenticare quel suo tiro a fin di palo contro il Verona che avrebbe potuto consegnare la vittoria ai rossoneri. Stesso discorso per le partite pareggiate contro Udinese e Chievo durante le quali l’ex Genoa non è stato nuovamente aiutato dalla sorte prendendo in entrambi match i legni della porta a pochi minuti dalla fine e che avrebbero significato vittoria per i rossoneri. Sono ben 9 punti che Bertolacci avrebbe potuto regalare alla sua squadra e che avrebbero reso le cose certamente diverse da come lo sono ora.

Tanti rammarici per il buon Andrea che ora deve andare avanti e cercare in tutti modi di valere almeno 15 di quei 20 milioni e il momento adatto è proprio quello attuale che vede lui come unico sostituto affidabile di Montolivo e Kucka.