Milan, dietro l’addio di Bacca c’è un attaccante della Juventus

0

Sarà, come prevedibile, rivoluzione in casa Milan: il reparto che più verrà toccato è senza dubbio quello offensivo, con molti esuberi, di cui alcuni già confermati come l’addio di Boateng e Balotelli. I tifosi sembrano appoggiare questa rivoluzione, perché permetterebbe di fare spazio a giocatori che, visto la storia gloriosa del Milan, meriterebbero di vestire la casacca rossonera; gli unici che, sentendo le voci “della piazza”, sarebbero da confermare rispondono ai nomi di Niang e Bacca, autori, insieme, di 23 gol nel solo campionato, e protagonisti nel filotto di risultati utili consecutivi registrati dal Milan a cavallo tra il girone di andata e quello di ritorno. Ma la dirigenza sembra vederla diversamente: Nelle ultime ore, infatti, si parla di un’offerta ufficiale per l’acquisto di Carlos Bacca.

Milan, il West Ham su Bacca

Secondo quanto riportato da Sky sport, infatti, il West Ham avrebbe presentato un’offerta per il colombiano da 20 milioni di euro, lontani, però, dai 30 spesi dai rossoneri per acquistarlo, l’anno scorso, dal Siviglia: Galliani non vorrebbe scendere sotto i 25. Una trattativa che quindi nei prossimi giorni si evolverà; intanto, i rossoneri si guardano intorno alla ricerca di possibili sostituti.

Il Milan si tutela

Secondo quanto riportato da TopCalcio24, infatti, il Milan sarebbe tornato su un vecchio pallino della dirigenza: Simone Zaza, attaccante della Juventus. Il giocatore, dato lo scarso utilizzo, sarebbe sul piede di partenza, e piace a molte squadre, soprattutto in Premier League. Ma, come detto, piace molto, e da sempre, anche ai rossoneri; un giocatore di forte appeal per il suo carattere combattivo, che lo porta a lottare su ogni pallone anche se gli viene concesso uno scarso minutaggio: questo è un punto a suo favore anche dal punto di vista dei tifosi, stanchi di giocatori che entrano svogliati nei minuti finali, in cui, invece, dovrebbero dare tutto per aiutare la squadra a portare a casa il risultato. Questa è la prima bozza di una trattativa che deve ancora partire, ma che sembra essere una possibilità concreta; da seguire con attenzione.