Milan, Fininvest smentisce una trattativa con Robin Li

0

Oggi dalla Cina è rimbalzata la notizia riguardante l’acquisizione del Milan da parte di Baidu. Si tratta della società il cui co-fondatore e presidente è Robin Li, 6° uomo più ricco in Cina con 13,9 miliardi di dollari di patrimonio. E’ stata la CCTV2, tv di Stato, a diffondere l’indiscrezione.

Una notizia che ha subito fatto il giro d’Italia e del mondo, ma che però Fininvest non conferma. Contattata da MilanLive.it, la holding della famiglia Berlusconi ha risposto in modo netto: “Si tratta di un’indiscrezione infondata“. Dunque non ci sarebbe nulla di vero dietro alle voci provenienti da Oriente. Per il momento Baidu e Robin Li non hanno ancora dato risposte ufficiali. Interpellati più volte sull’interesse della società cinese nell’acquisto del club, non hanno proferito risposte in queste settimane. Sono trincerati dietro il silenzio, così come altre aziende che secondo alcune indiscrezioni farebbero parte della cordata. Si era parlato di Evergrande, Midea, Kweichow Moutai e Huawei, oltre a Baidu. Per adesso nessuna ha smentito ufficialmente la volontà di acquistare il Milan. Ovviamente ciò non significa che, al contrario, siano interessate a farlo. Soprattutto non si comprende come mai dei colossi del genere dovrebbero mettersi in cordata per acquistare il club, quando potrebbero tranquillamente completare l’operazione singolarmente.

Fininvest si è quindi affrettata a smentire, anche se in Italia è stata confermata la presenza dell’uomo d’affari dell’operazione. La prossima settimana, infatti, dovrebbe essere firmato il contratto preliminare di vendita. Ed è probabile che, dopo questa firma, vengano allo scoperto i nomi degli investitori cinesi coinvolti.

Baidu, intanto si tira fuori. Contattata da MilanLive.it, la società tramite Tracy Hu (Baidu International Communications) ci ha fatto sapere quanto segue: “La comunicazione di CCTV è inesatta. Baidu non è coinvolta nell’affare Milan“.

Dunque Baidu non sarebbe interessata all’acquisto del club rossonero. Ovviamente, questa potrebbe anche essere una smentita di facciata e non significare che Robin Li possa comprarlo in altro modo e non attraverso la società di cui è presidente. Però al momento va segnalata questa smentita, soprattutto in seguito alle voci emerse questo pomeriggio. Nonostante la tv cinese sia stata molto sicura nel affermare che Baidu fosse coinvolta nell’operazione. Comunque la settimana decisiva per l’affare Milan dovrebbe essere la prossima. Vedremo cosa succederà.