Milan, Giampaolo conferma a tempo: decisive le gare con Fiorentina e Genoa. Se salta torna Gattuso?

La sconfitta del Milan a Torino ha messo in discussione la panchina del tecnico. Fiducia a tempo poi si cambierà

0
Spogliatoio Milan, fonte Flickr
Spogliatoio Milan, fonte Flickr

Il Milan subisce la rimonta del Torino del gallo Belotti ed esce sconfitto dallo stadio Olimpico nel posticipo della quinta giornata di Serie A. Una sconfitta pesante che mette in discussione la permanenza di Giampaolo sulla panchina rossonera.

Stando agli ultimi aggiornamenti riportati da Sportmediaset, la società ha deciso comunque di rinnovare la fiducia al tecnico, ma nelle prossime due gare con Fiorentina e Genoa dovranno arrivare punti pesanti altrimenti si prenderanno in considerazione altre ipotesi.

Da escludere un eventuale ritorno di Massimiliano Allegri, il tecnico ex Juve chiede uno stipendio da 10 milioni l’anno, cifra insostenibile per le casse rossonere. Nelle ultime ore è spuntato anche il nome di Ranieri, ma il profilo non convince.

Guarda con interesse la situazione Milan Luciano Spalletti, sotto contratto con l’Inter fino al 2021. In tal caso però ci sarebbe da fare i conti con la piazza, che non gradirebbe l’ex allenatore dell’Inter sulla panchina rossonera.

Per questo motivo potrebbe riprendere piede la pista Gattuso, il tecnico attualmente è libero e potrebbe tornare in rossonero per riprendere il lavoro interrotto l’anno scorso.