Milan, la Juventus insiste per Cuadrado

0

Con i soldi dell’eventuale cessione di Carlos Bacca, tra l’altro ancora lontana dal concretizzarsi, il Milan si sarebbe dovuto rinforzare acquistando almeno un calciatore di buon livello. In lista c’è sicuramente un difensore centrale (si parla da tempo di Mateo Musacchio), mentre il nome caldo per l’esterno era quello di Juan Cuadrado. L’ala colombiano è molto apprezzata da Vincenzo Montella che lo ha allenato qualche anno fa ai tempi della Fiorentina e sarebbe questa la prima richiesta del mister. La trattativa è comunque parecchio complicata, soprattutto se i rossoneri non hanno a disposizione soldi.

Lo scorso anno è stato ceduto in prestito alla Juventus, la quale non ha esercitato il riscatto e lo ha restituito al Chelsea. Il contratto con i Blues durerà fino al 2019, ma Antonio Conte non sembra intenzionato a blindarlo come poteva sembrare qualche settimana fa.

I londinesi sono aperti ad una cessione o al massimo ad un prestito con obbligo di riscatto, altrimenti rischierebbero di regalarlo un altro anno con il rischio di ritrovarselo ancora sul libro paga la stagione successiva. Il Milan sarebbe interessato al calciatore, ma bisogna fare attenzione alla concorrenza agguerrita della Juventus. Ancora una volta i bianconeri sono pronti a scippare un altro obiettivo rossonero. Secondo Sportmediaset, la ‘Vecchia Signora’ in queste ultime ore sarebbe tornata a bussare alla porta dell’ex tecnico Conte per riavere Cuadrado.

La risposta però sarebbe stata negativa. L’ex commissario tecnico dell’Italia non è disposto a trattare, soprattutto se Beppe Marotta continuerà a proporre ancora prestiti. Qualora il club tirasse fuori almeno 20-25 milioni di euro, certamente sia il Chelsea che Conte stesso, ci penserebbero eccome. Discorso simile per il Milan: se arrivasse un offerta concreta, magari con un prestito e l’inserimento di una clausola che obblighi il club a riscattarlo dopo un certo numero di presenze raggiunte, si potrebbe concretamente discutere. A meno che lo stesso Conte decida di non agevolare la sua ex squadra respingendo al mittente le varie proposte e, invece, renda la vita più facile al club di via Aldo Rossi.