Milan: la seconda vittoria di fila, ma il gioco manca.

0

Ci pensa Luca Antonelli, che dopo l’infortunio di inizio campionato ha riacquistato la fiducia di Mihajlovic e la fascia destra, a determinare un punteggio che ad essere sinceri fino al gol nessuna delle due squadre meritava pienamente. Davanti al cittì Antonio Conte e ad alcuni altri (pochi) temerari, le due squadre esprimono un gioco a tratti disgustoso: il primo tempo scorre via rapidamente, ma a fare colpo non sono le azioni ma gli errori individuali, a sottolineare come forse i tifosi abbiano fatto bene a prendere altri impegni. La contestazione degli ultras a fine primo tempo è labile, con i giocatori fischiati aspramente al rientro negli spogliatoi.
Il secondo tempo offre un altro spettacolo, e in tanti immaginano un’epocale strigliata da parte del mister Mihajlovic negli spogliatoi: sta di fatto che dopo 8 minuti da uno spunto interessante del colombiano Bacca, Antonelli solo in aria con un destro da vero rapace sblocca il match. Da quel punto le due squadre iniziano a dare cenni di bel gioco, con il Chievo che, costretto ad alzare la testa per cercare i pareggio, lasciava numerosi spazi aperti,e di conseguenza prelibate chances di contropiede con le quali il Milan avrebbe potuto certificare il punteggio. Alla fine dei giochi si registra un gol annullato a Mpoku in pieno recupero per via di una carica di Pinzi sul baby-portiere Donnarumma.
Il Milan vince ma non convince, contro un Chievo che soprattutto nel primo tempo si era adeguato al gioco anodino ed apatico dei diavoli rossoneri, ma fa il suo dovere, inanella la seconda vittoria in casa consecutiva dopo quella contro il Sassuolo e mantiene la porta inviolata, che tutto sommato è una bella notizia. Da notare, soprattutto al secondo tempo, le prestazioni convincenti di Bertolacci, Kucka, Bonaventura ed anche di Donnarumma.

FORMAZIONI UFFICIALI E TABELLINO:

Milan-Chievo 1-0
(primo tempo 0-0)
MARCATORE: Antonelli all’8′ s.t.
MILAN (4-3-3): Donnarumma; Abate (dal 14′ p.t. De Sciglio), Alex, Romagnoli, Antonelli; Kucka, Montolivo, Bertolacci; Cerci (dal 40′ s.t. Honda), Bacca (dal 47′ s.t. Luiz Adriano), Bonaventura. (Abbiati, Diego Lopez, Calabria, Zapata, Mexes, Poli, De Jong, José Mauri, Suso). All. Mihajlovic
CHIEVO (4-3-1-2): Bizzarri; Frey (dal 1′ s.t. Cacciatore), Cesar, Dainelli, Gobbi; Pinzi, Radovanovic, Castro; Birsa (dal 19′ s.t. Mpoku); Paloschi, Pellissier (dal 29′ s.t. Meggiorini). (Bressan, Seculin, Sardo, Gamberini, Christiansen, Pepe, Inglese). All. Maran
ARBITRO: Calvarese di Teramo
NOTE: ammoniti Pinzi (C) e Cesar (C) per gioco scorretto