Milan: Lazio su Pavoletti, ma il giocatore vuole i rossoneri

0

L’attacco rossonero durante questa stagione ha lasciato molto a desiderare. Eccezion fatta per Carlos Bacca che, almeno a livello di gol, ben 18 in campionato, ha aiutato la squadra, per quanto riguarda tutti gli altri ci si si aspettava molto di più. L’investimento estivo per Luiz Adriano, pagato 8 milioni di euro sei mesi prima della scadenza naturale del suo contratto con lo Shaktar Donetsk, non ha fruttato quanto speravano. Discorso simile in termini di rendimento per quanto concerne Menez e Balotelli. Solo M’Baye Niang ha ancora qualche chance, in quanto il suo infortunio a metà stagione ha reso difficile una sua valutazione nonostante per diverse settimane fosse diventato un punto di riferimento offensivo per Sinisa Mihajlovic. Adesso in via Aldo Rossi si cominciano a studiare nuove strategie e una di queste porta a Leonardo Pavoletti. Durante questa stagione si è dimostrato un grandissimo bomber segnando 14 gol più uno in Coppa Italia, rivelandosi cosi l’attaccante italiano più prolifico del campionato. Ciononostante è stato a sorpresa escluso dall’elenco dei convocati di Antonio Conte per Euro 2016.

SOLO IL MILAN– Sulle tracce dell’attaccante genoano però c’è parecchia concorrenza: oltre ai rossoneri, ci sarebbero anche Fiorentina e Lazio. Per quanto riguarda i biancocelesti, pare che Claudio Lotito faccia sul serio e voglia regalare l’attaccante al suo prossimo allenatore: per lui pronto un posto assicurato da titolare. Il calciatore però, stando alle ultime indiscrezioni, avrebbe chiesto tempo in quanto preferirebbe un trasferimento di maggior prestigio e l’interesse del Milan stuzzica e non poco. Adriano Galliani sta aspettando novità in merito alla cessione della società ai cinesi: una volta chiarita tale situazione intorno alla metà di giugno, potrà muoversi in maniera più decisa in sede di mercato. L’amico Enrico Preziosi comunque ha già fatto sapere che valuta il proprio attaccante circa 15 milioni di euro. Non è da escludere una rivoluzione clamorosa nel reparto offensivo milanista: al momento nessuno è certo di restare, Bacca compreso.