sabato, Maggio 25, 2024
HomeSportCalcioMilan, Leao è svogliato: Pioli lo esclude

Milan, Leao è svogliato: Pioli lo esclude

L'attaccante del Milan non sta trovando spazio. Il motivo

L’arrivo di Zlatan Ibrahimovic ha avuto un ottimo effetto sul Milan di Stefano Pioli e i risultati nel 2020 sono migliorati. Buono anche l’impatto nello spogliatoio rossonero, che aveva bisogno di un leader di tale calibro che guidasse la squadra. Il gruppo ne ha giovato, ad eccezione di Rafael Leao, vera incognita di questo inizio 2020.

MINUTAGGIO – Dopo un buon inizio nel mese di gennaio, il talento arrivato dalla Francia si è eclissato. L’attaccante portoghese è passato dai 316 minuti con 3 gare da titolare e un gol a gennaio ai soli 102 minuti di febbraio. Pioli al momento preferisce Calhanoglu alle spalle di Ibra e quando il turco è mancato la scelta è ricaduta su Paquetà o su Rebic, impiegato sia in attacco che da esterno.

MOTIVI – Alla base delle scelte di Pioli ci sarebbero dei problemi di naturale caratteriale. Leao spesso è apparso svogliato e poco concreto sia durante gli allenamenti che quando è subentrato nelle ultime gare. Atteggiamento che l’ha fatto scivolare indietro nelle gerarchie.

 

Nicola Borretti
Nicola Borretti
Classe 1995. Giornalista pubblicista. Laureato in Scienze dell'Amministrazione e dell'Organizzazione. Collaboro con Dailynews24.it, mi occupo di cronaca, attualità e sport
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME