Milan, Pioli resta a due condizioni. Per il futuro piace Simone Inzaghi

La permanenza di Pioli sulla panchina rossonera è legata ai risultati. Le ultime

0
Stefano Pioli pensa a qualche cambio. Probabili formazioni Milan-Spal, fonte By Football.ua, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=77847353
Stefano Pioli, fonte By Football.ua, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=77847353

La permanenza di Stefano Pioli sulla panchina del Milan è tutt’altro che scontata. Con l’arrivo del tecnico al posto di Giampaolo la squadra ha iniziato a racimolare qualche punto in più, ma la conferma dipenderà dai risultati raggiunti al termine della stagione.

CONDIZIONI – Stando a quanto riporta il Corriere della Sera, Pioli resterà in rossonero solamente a due condizioni: la vittoria della Coppa Italia o il raggiungimento del quarto posto, valido per la qualificazione alla prossima Champions League. L’approdo in Europa League potrebbe non bastare.

SOSTITUTO – Stando alle ultime indiscrezioni di mercato, il possibile sostituto del tecnico sulla panchina del Milan potrebbe essere Simone Inzaghi, che ha riportato la Lazio ai vertici della classifica e in lotta per lo scudetto. Occhio però alla concorrenza della Juventus qualora a fine stagione andasse via Maurizio Sarri.

ALTERNATIVE – Le principali alternative all’allenatore della Lazio in questo momento sono Allegri, Marcelino, Rangnick e Shevchenko.