martedì, Giugno 18, 2024
HomeSportCalcioMilan, spunta Giaccherini per sostituire il partente Niang

Milan, spunta Giaccherini per sostituire il partente Niang

Da inamovibile sulla fascia sinistra del progetto a esubero, il passo è breve. Per informazioni, chiedere a M’baye Niang. Vincenzo Montella puntava fortemente su di lui a inizio anno e, in una prima fase di campionato, ci sono state anche delle risposte importanti ed una crescita evidente. Il giocatore inoltre è stato in certe partite addirittura decisivo, come nella rocambolesca vittoria contro il Sassuolo, dove il suo ingresso ha permesso l’incredibile rimonta rossonera. Ma poi qualcosa è andato storto e ora il francese ha perso il posto da titolare e forse anche la fiducia del suo allenatore.

Sembra ormai imminente la sua cessione. C’è in ballo una trattativa ben avviata con il Watford sulla base di un prestito con diritto di riscatto. Saranno decisive le prossime ore. Intanto il Milan pensa ai palpabili sostituti: si continua a lavorare con il Genoa per Lucas Ocampos, ma ora spunta anche l’idea Emanuele Giaccherini.

IL SOSTITUTO DI NIANG- Già accostato ai rossoneri in estate per realizzare l’ItalMilan, Giaccherini si è poi trasferito al Napoli. Ma in questa prima parte di campionato ha trovato pochissimo spazio, chiuso da Lorenzo Insigne, Dries Mertens e José Callejon. Maurizio Sarri non ha mai preso in considerazione l’idea di schierarlo da mezzala, come invece ha fatto più volte con Antonio Conte alla Juventus e in Nazionale. La società partenopea potrebbe lasciarlo andare a prezzo di saldo.

Secondo quanto riportato da Premium Sport, starebbero seriamente pensando all’ex Cesena per sostituire Niang. Adriano Galliani sta lavorando principalmente su Ocampos e Dark Lazovic, entrambi del Genoa, ma ora spunta anche quest’altra alternativa. Il Milan ha già preso Gerard Deulofeu (in prestito fino a fine anno dall’Everton) per quel ruolo, ma a quanto pare Montella vorrebbe ancora un altro esterno.

Giaccherini è una soluzione. Anche in questo caso, comunque, nonostante un costo del cartellino tutt’altro che proibitivo, il Milan potrebbe ancora chiedere un prestito secco. Convincere Aurelio De Laurentiis non è mai semplice.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME