Milan-Verona finisce in pareggio, male i rossoneri

0

Il Milan continua a deludere i suoi tifosi, sia sul piano del gioco che dei risultati. Quest’oggi i rossoneri affrontavano a San Siro il Verona, ultimissimo in classifica e con poche speranze di restare in Serie A. Ci si aspettava una partita dominata dal Milan, che avrebbe prima o poi avuto la meglio su un avversario in piena crisi, eppure il tabellone a fine partita dice 1-1, lasciando perplessi sul gioco espresso dalla squadra di Mihajlovic.

Il primo tempo è anzi abbastanza equilibrato e il Milan non riesce a passare in vantaggio, merito anche degli avversari che si dispongono con una formazione piuttosto difensiva. Si va quindi negli spogliatoi. E’ necessaria una giocata, un’invenzione: alla fine è Luiz Adriano che trova Bacca in area di rigore, che a quel punto non può sbagliare davanti a Gollini. E’  1-0 al 52′ ma la gioia a San Siro dura poco: pochi minuti più tardi, infatti, De Jong abbatte in area di rigore Greco, costringendo l’arbitro Valeri ad estrarre il rosso e a fischiare il rigore che puntualmente viene realizzato da Luca Toni.

Mihajlovic riorganizza la squadra con un 4-4-1, togliendo Luiz Adriano e inserendo al suo posto Kucka. A quel punto, però, il Milan diventa ancora meno pericoloso e, a parte un rigore che forse andava assegnato ai padroni di casa nel finale, la situazione in casa Milan è tutt’altro che felice. Il Verona si prende un ottimo punto in trasferta a San Siro, che quest’anno è veramente diventato terra di conquista. I dubbi attorno al tecnico serbo ormai si stanno facendo pesanti, come testimoniato dai rumorosi fischi dei tifosi rossoneri alla fine del match. Se non ci sarà un cambio di rotta nel prossimo futuro, difficilmente la società non sarà costretta a cercare un ricambio in panchina.