Milano, la “Urban Art” di Francesco Garbelli approda negli spazi di Gilda Contemporary Art

0

La galleria Gilda Contemporary Art presenta il progetto di Urban Art Le vie del patrimonio dell’artista Francesco Garbelli. In occasione della Settimana del Design è inaugurato il progetto artistico per la riqualificazione del quartiere milanese delle 5 Vie.

Lo spazio della Gilda Contemporary Art è diretto da Cristina Gilda Artese, grande appassionata di arte. L’amore per la bellezza artistica l’ha spinta a fondare, nel 2007, l’associazione arsprima per la promozione dell’arte contemporanea; fonda, inoltre, OR NOT, una collana monografica dedicata agli artisti italiani emergenti. Con le sue iniziative culturali cerca sempre di aiutare a rendere noti i nomi dei giovani artisti contemporanei in Italia.

Questo è quel che è successo con Francesco Garbelli, artista per certi versi sottovalutato, pur essendo antesignano della cosiddetta “Urban Art”. Grazie al suo progetto Le vie del patrimonio, Garbelli tenta di rendere comprensibile il suo percorso artistico e culturale. L’artista è noto ai più per i suoi interventi nell’arte pubblica, legati alla toponomastica e alla segnaletica stradale.

Garbelli, che di professione è architetto al Politecnico di Milano, unisce il suo stile anticonformista alla volontà di diffondere la cultura raffinata anche fra i meno interessati. Per siffatta ragione le sue immagini inconsuete prendono il posto delle tradizionali targhe e insegne della toponomastica urbana nel quartiere.

C’è senz’altro la volontà di incuriosire e avvicinare l’arte agli sguardi distratti di cittadini sempre impegnati nei loro affari lavorativi. Attraverso le Le vie del patrimonio Francesco Garbelli mira a valorizzare la ricchezza storica, culturale, artistica e architettonica del cuore di Milano, proponendo scorci, luoghi e opere d’arte difficilmente visibili dalla strada.