Milik-Napoli, nodo clausola: addio senza un accordo?

0
Arkadiusz Milik
Arkadiusz Milik, foto di wikipedia.org

Ieri il Napoli di Gennaro Gattuso è uscito ancora una volta vincitore dal rettangolo verde di gioco. Nelle ultime sei partite, gli azzurri hanno racimolato cinque vittorie e solo una sconfitta, in modo rocambolesco, contro il Lecce di Liverani. Nonostante ciò, la zona Champions è molto lontana.

In casa Napoli, però, si inizia a pensare al futuro e al prossimo mercato estivo. Prima di acquistare nuovi calciatori, il presidente partenopeo vorrebbe chiudere alcuni rinnovi importanti per dare stabilità alla squadra. Tra questi, sicuramente Dries Mertens.
Oltre al belga, è in discussione anche il rinnovo di un altro attaccante: Arek Milik. Con il polacco le discussioni con Aurelio De Laurentiis sono iniziate ormai da settimane, con il presidente partenopeo che avrebbe offerto cifre importanti al calciatore.
Tuttavia, l’attaccante polacco avrebbe rispedito l’offerta al mittente per problemi legati alla clausola rescissoria. Aurelio De Laurentiis, infatti, aveva fissato la clausola in 100 milioni di euro per evitare ogni tipo di tentazione da parte di top club in caso di esplosione del calciatore, quest’ultimo, però, non vorrebbe una clausola superiore ai 50 milioni.
Queste discussioni vanno ormai avanti da mesi e, in caso di mancato accordo, il giocatore potrebbe anche andare via. Aurelio De Laurentiis, infatti, non vuole scendere di un euro con la clausola. Milik, dal canto suo, non vuole una clausola così elevata.