Milinkovic-Savic, dalla lite con Sarri alla possibile fuga

0
Lotito
Claudio Lotito, presidente della Lazio. Immagine Flickr

Milinkovic-Savic e Maurizio Sarri sembrano essere ai ferri corti. Il giocatore potrebbe lasciare la Lazio nel mercato estivo

Il Sergente della Lazio, Milinkovic-Savic, preoccupa. Il rapporto con Maurizio Sarri sembrava essere promettente e brillante. Invece tra il calciatore Serbo e il tecnico Toscano la scintilla non è mai scoccata, tanto da ritrovarsi ai minimi termini per rapporti.

Sarri sarebbe arrabbiato con Sergej per comportamenti ritenuti arroganti, secondo svariate indiscrezioni riportate da Calciomercato.com. Giocatore e tecnico che ormai, stando alle voci, non potrebbero più vedersi di buon occhio. Sergej potrebbe finire addirittura fuori dagli undici iniziali nella prossima partita.

Il mercato, con la fuga del Serbo fissata per l’Estate

La fuga dalla cena di Natale insieme ad alcuni compagni di squadra, circa sei, è solo l’antipasto. Qualche parolina di troppo negli ultimi allenamenti con Sarri ha portato al naufragare il rapporto con l’allenatore stesso, per Milinkovic-Savic. Ora il giocatore sembra poter lasciare a fine stagione, con Juventus e Manchester United alla porta ad aspettare per l’affondo.

Kezman, agente del Serbo, ha aperto in una recente intervista proprio ai bianconeri, con Lotito che però spara alto. Per privarsi di Sergej vorrebbe 75 milioni di euro, un prezzo non propriamente sostenibile per chiunque di questi tempi.

I Red Devils potrebbero dunque essere una via più percorribile, con Lotito che sarebbe già a conoscenza della volontà del giocatore di partire. Manchester o Torino ancora non si sa, ma il futuro dell’ex Genk sembra ben lontano dal biancoceleste capitolino. Di sicuro la Juventus potrebbe cogliere la palla al balzo dovesse trasferirsi allo United, per sferrare l’attacco decisivo a Paul Pogba.