MONDIALI 2018, COLOMBIA-GIAPPONE 2-1: KAGAWA E OSAKO STENDONO LA COLOMBIA DI FALCAO

0
Fonte: Instagram

A sorpresa, al Mordovia Arena il Giappone vince 2-1 contro la Colombia di Falcao. in goal Kagawa e Osako. inutile il goal Quintero a fine primo tempo. Con questa vittoria la Nazionale Nipponica è momentaneamente prima in classifica nell’attesa di conoscere l’esito della sfida tra Polonia e Senegal.

Comincia in salita il Mondiale della Colombia, costretta ad inseguire il Giappone, passata in vantaggio al 6’ dopo che il centrocampista Kagawa trasforma in vantaggio il tiro dagli undici metri: i giapponesi si affacciano nell’area di rigore dei colombiani con Osako (Ospina para) poi una respinta del giocatore del Borussia Dortmund viene “parato” da Carlos Sanchez. A quel punto il direttore di gara non ha dubbi e concede il penalty che poi si trasforma in vantaggio per la Nazionale guidata da Nishino. Non prima però che il giocatore dell’Espanyol lasciasse il campo per rosso diretto. Nei minuti successivi i “cafeteros” provano a reagire allo svantaggio con le proprie stelle, due volte con Juan Cuadrado e una volta con Falcao, ma in qualche modo la Nazionale Nipponica riesce a liberare le minacce dei sudamericani. Quando siamo giunti alla mezzora il ct Argentino della Colombia Pekerman si gioca il suo primo cambio: esce il centrocampista della Juventus al posto di Barrios. Questa prima sostituzione sembra aver fatto bene ai colombiani, visto che nei minuti successivi riescono a creare molte azioni pericolose, fino ad arrivare al goal del pareggio, arrivato al minuto 39 grazie alla rete di Quintero su calcio da fermo che porta la partita in un totale equilibrio. Termina sul risultato di 1-1 la prima frazione di gara della prima gara del Gruppo H.

Nella ripresa partono bene i “samurai blue” tanto che al 53’ Yuya Osako (servito dal solito Kagawa) si mangia il goal del vantaggio facendosi “ipnotizzare” da Ospina il quale devia in angolo. Qualche minuto dopo ci prova anche Takashi Inui, ma anche questa volta l’estremo difensore dell’Arsenal para senza problemi. Al 59’ il ct Pekerman spende un’altra sostituzione: entra James Rodriguez al posto dell’autore del pareggio colombiano Quintero. Quando la sfida tra Colombia e Giappone arriva al 70’, entrambi i commissari tecnici si giocano una sostituzione ciascuna (il terzo per la Colombia, il primo per il Giappone): per i primi entra Carlos Bacca per Izquierdo; per la Nazionale asiatica invece entra Honda al posto di Kagawa. 2’ minuti dopo il Giappone passa di nuovo in vantaggio con osako che sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto dall’ex giocatore del Milan, anticipa un difensore colombiano e batte Ospina. Prima del 90’ la Colombia prova (senza successo) a riportare la gara in equilibrio con Rodriguez prima e “el tigre” poi. Ma il risultato non cambia tanto che la Colombia è costretta a incassare la sconfitta all’esordio contro il Giappone di Shinji Kagawa.