Morale alto per la Ducati nel GP di Catalunya

0

Tanto entusiasmo nel box Ducati per l’arrivo del settimo GP dell’anno su una pista spettacolare e che ai piloti di Borgo Panigale non dispiace affatto.

“Qui al Montmeló vogliamo confermare la velocità che avevamo al Mugello, e credo che la Desmosedici GP15 possa essere competitiva anche a Barcellona. Ora tutta la delusione per quello che è successo al GP d’Italia si è trasformata in determinazione e voglia di ottenere un buon risultato. Mi piace molto questo circuito, è uno dei più belli in calendario e non vedo l’ora di riscattarmi in questo weekend. Al Mugello abbiamo perso parecchi punti in campionato, ma dobbiamo pensare in modo positivo e credo che a Barcellona torneremo a lottare per il podio”. La pista spagnola piace molto al pilota forlivese che si è già lasciato alle spalle il GP molto deludente corso nella pista di casa al Mugello.

“Questo è un buon momento per me e sono molto contento di tornare in pista qui a Barcellona, che è una pista che mi piace e dove in passato sono riuscito a vincere sia in Moto2 che in 125. Questa settimana sono riuscito ad allenarmi bene e la spalla sinistra ha recuperato ancora un po’ e, pur non essendo ancora al 100%, le cose vanno decisamente meglio. Nonostante i miei problemi fisici, il weekend del Mugello è stato fantastico, e quindi vedremo di fare del nostro meglio anche al Montmelò”. Gli fa eco Andrea Iannone che al Mugello ha migliorato il risultato in gara dopo il Qatar e che ora alza ancora un po’ l’asticella.

L’anno scorso, su questo tracciato, il duo in Rosso aveva raccolto molto poco, ma i segni di miglioramento erano evidenti.

Ora, ad un anno di distanza, la D16 2015 è una moto molto giovane ma già pronta ad agguantare la vittoria che, assicurano tutti, prima o dopo arriverà è solo una questione di attimi.