Morgan-Bugo, continue scintille: “Mi ha chiesto 55 mila €, è stato ricatto a scopo di estorsione”

0
Morgan, fonte; Instagram pagina morganfan_page

Da quasi 24h non si fa altro che parlare di quanto successo sul palco dell’Ariston tra Morgan e Bugo. A quasi un giorno, emergono nuovi dettagli e retroscena, con i due protagonisti che non hanno perso tempo nel dare le loro motivazioni. In particolare, nelle ultime ore Morgan ha attaccato così il suo ex amico.

Ho subito mobbing dal suo management e non mi è piaciuto come ha fatto la cover. Io volevo spiegare bene Endrigo lui l’ha stuprata e devastata. Soffriva la mia presenza, sfigurava, gli sono servito per arrivare a Sanremo e poi volevano eliminarmi. Sul palco volevo giocare, ma Bugo non ha capito. Se non andavo io a Sanremo Bugo non lo avrebbero preso, mi ha detto che era la sua ultima chance, lui ha fatto il gioco dei forti“.

Nessun chiarimento, quindi, tra i due. Anzi, durante la conferenza stampa di oggi, Bugo ha rincarato la dose rivelando un retroscena che, se confermato, potrebbe costare caro a Morgan: “Mi è arrivata una proposta contrattuale in cui mi chiedevano 55mila euro più il controllo ai rimborsi della Rai, più l’ultima parola sugli arrangiamenti della cover e del pezzo. Delirante

Non si poteva cambiare un pezzo già presentato a Sanremo. È stato un ricatto a scopo di estorsione. Ho sempre difeso Morgan, mi appello alla coscienza delle persone che lo seguono. È una persona che non sta bene e va aiutato, è sempre stato un grande talento e soffro a vederlo così“.

Parole dure quelle di Bugo. Quest’ultimo, infatti, ha rivelato la possibilità di un ricatto a scopo di estorsione: “Mi aveva detto, dammi 55 mila € entro tre giorni altrimenti non partecipo al Festival“. Il ricatto a scopo di estorsione, in Italia, è punito con 5 anni di galera. La questione sicuramente andrà approfondita una volta terminato il Festival di Sanremo.