Morta la donna massacrata a Ferrara da due ladri

0

Non ce l’ha fatta la donna di 84 anni, Cloe Govoni, massacrata in casa la mattina del 6 novembre a Renazzo di Cento, nel Ferrarese.
I due ladri romeni di 22 e 26 anni l’hanno barbaramente colpita, procurandogli la frattura del cranio, della aorta, del bacino, per impossessarsi di soli 90 euro e qualche gioiello. A nulla sono valsi gli interventi chirurgici per ridurre una gravissima emorragia cerebrale. Se n’è andata nella notte, nel reparto di rianimazione del Sant’Anna di Cona, dove era stata portata d’urgenza dopo il pestaggio.
A dare l’allarme, quella tragica mattina, era stata la nuora della vittima, Maria Humeniuc, 53 anni, romena, con lei in casa al momento dell’irruzione dei banditi. La donna è ricoverata all’ospedale Maggiore di Bologna e per i sanitari è fuori pericolo.
Si aggravano ora le posizioni dei due banditi, arrestati dai carabinieri di Cento poche ore dopo l’aggressione. Durante l’interrogatorio davanti al gip hanno commentato: «Non volevamo commettere tutto questo, abbiamo perso la testa davanti a tutto quel sangue, non lo faremo più. Ci dispiace.»
Intanto i carabinieri hanno ritrovato i gioielli, rivenduti a un Compro Oro. Avrebbero fruttato poco più di mille euro. Sono in corso accertamenti sulle modalità di acquisto.