Morte Maradona, parla il giornalista che ne ha annunciato la morte: “Diego era depresso”

0
Diego Armando Maradona fonte foto: Di Armando Tovar from Mexico City, MX - Maradona, CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=2163720

Julio Chiappetta, il giornalista che ha annunciato per primo la morte di Diego Armando Maradona, ha rilasciando nelle ultime ore una lunga intervista ai microfoni del programma DeVueltaConVos, in onda sull’emittente radiofonica Vos 89.9. Ecco le sue parole riguardo alla morte del Pibe de Oro.

“È stata una delle esclusive più tristi che ho dovuto dare nella mia vita. Ho una relazione di 40 anni con Diego, una foto nell’anno 79 all’Aeroparque dove stavo per coprire un tour in cui ha giocato.”

“Con Diego eravamo frontali e se avessimo un problema ne avremmo parlato subito. Oppure potevo scrivere lo scoop, ho passato mezz’ora a piangere come un bambino senza capire cosa fosse successo”.

“Dalla scorsa settimana Diego era molto depresso perché non era riuscito a riunire i suoi figli per il suo compleanno. A Diego sua madre mancava molto, Doña Tota era una fonte di energia per lui. Era rinchiuso in una scatola d’oro, lontano da un campo, dalla palla, mi diceva sempre che l’odore dell’erba su un campo era il miglior profumo del mondo.”

Per me è stato il miglior calciatore di tutti i tempi, non lo dico ora che è morto, l’ho sempre sostenuto. Diego non aveva mezze misure, è stato il primo a dire a un Papa che con tutto l’oro del Vaticano la fame nel mondo poteva finire”.