E’ morto Antonio Polese: addio al “boss delle cerimonie”

0
Fonte foto: it.anygator

Questa mattina, a 80 anni si è spento Don Antonio Tobia Polese, il celeberrimo “boss delle cerimonie” che da anni ormai ci regalava serate di sorrisi e leggerezza grazie al programma di Real Time dedicato a lui e alla sua azienda familiare.

Chi di voi, cultori del trash, non ha riso davanti a una delle frasi sgrammaticate de il “Boss delle Cerimonie” o ha pensato a lui mangiando gli immancabili “spaghetti all’astice”? E chi di voi non ha conosciuto il “pono pomellato” o ha cantato gli inni del trash urlati dai neomelodici di casa nel programma di Real Time? Il docu-reality, popolare in tutta Italia e trasmesso in decine di Paesi europei e non, infatti, ha regalato al canale indici di share altissimi.

Solo un mese fa, agli inizi di novembre, la falsa notizia della sua morte aveva allarmato le decine di fans che avevano intasato le bacheche Facebook del programma con messaggi di cordoglio: tuttavia la notizia di stamattina è tutt’altro che una bufala. Il cuore del sorridente Don Antonio non ha retto e l’uomo è deceduto questa mattina nell’ospedale Pineta Grande di Castel Volturno.

Numerosi sono stati i messaggi di cordoglio dei personaggi del mondo dello spettacolo o di chi lo ricordava semplicemente come un amico. Gigi D’Alessio, in un triste messaggio su Facebook, scrive: “Caro don Antonio, con te se ne va anche un pezzo della mia vita. L’unica cosa che mi conforta è che so per certo che rivedrai il tuo amico ed il mio secondo padre Mario Merola. Fai buon viaggio. Ti ho sempre voluto bene.

Il post sulla bacheca Facebook del cantante.
Il post sulla bacheca Facebook del cantante.

La redazione di Real Time invece, molto più sinteticamente ha espresso il proprio cordoglio in un post sulla pagina Facebook del canale: “Le tue cerimonie più belle, i nostri ricordi migliori: arrivederci, Boss”.