Mourinho… siamo certi sia uno special one ?

0

Il portoghese Mourinho, attuale allenatore del Chelsea, non vive un periodo sportivamente felice. Nella Premier League la classifica è mediocre e sembra che metà dei giocatori non sia più con lui e non lo segua. Siamo certi che il cosidetto “special one”  sia un numero uno oppure un numero venti. Per me è un venti e in seguito lo motivo. Ho difficoltà a ricordare un giovane da lui lanciato in prima squadra. Con il suo modo di fare strafottente e irriconoscente, dose di umiltà uguale a zero, sempre sopra le righe, dovunque è andato ha sfasciato l’ambiente, resiste due anni e poi cambia ambiente lasciando solo macerie. In undici su la linea di porta ( vedi Barcellona) una volta può anche andar bene, ma non è gioco del calcio. Per non parlare della Champions vinta con il Porto, dove collezionò una serie innumerevole di pareggi ed una finale vinta contro il Monaco, che schierava la formazione  Primavera visti gli infortunati e gli squalificati.

Qualcuno avrà da obiettare, specie i tifosi neroazzurri, ed è giusto che sia così, la mia è soltanto una opinione, è gradevole che altri siano in disaccordo, altrimenti discutere che senso avrebbe.