Mourinho tuona: “Non voglio che Cech resti in Inghilterra!”

0

Josè Mourinho, grande antitesi di banalità in ogni conferenza, in ogni esternazione. L’allenatore portoghese, dopo aver vinto l’ennesimo titolo in Premier League alla guida del suo amato Chelsea, si concentra già sul mercato. Propria nella consueta conferenza stampa di avvicinamento al match del weekend, il manager si sofferma sulla questione Cech, escludendo il passaggio ad un altro club di Premier: “Un conto è Josè Mourinho, un altro è Mr Abramovich, un altro ancora è il Cda. Se fosse per me, se la decisione fosse solo mia, Cech rimarrebbe al Chelsea. Questa sarebbe la mia decisione. Io penso che il club sia più importante dei giocatori e quest’anno è stato dimostrato che il club ha bisogno di due grandi portieri. Senza Cech non avremmo vinto la Premier: è stato decisivo in sei partite e senza quei punti probabilmente non saremmo stati campioni. Quindi la mia prima decisione sarebbe quella di far restare Cech. Ma, punto secondo, non dovrebbe comunque trasferirsi in un altro club in Inghilterra. Non voglio che Cech venga ceduto ad un altro club inglese. Quindi, in seconda istanza, cederlo ma non Inghilterra. Ma ripeto: io sono solo il tecnico, Cech significa molto per il club e merita tutto dal club. Se la decisione del club sarà diversa dalla mia, la accetterò con tutto il rispetto”.

Fonte: Fc Inter 1908