NBA, Degli irriconoscibili Clippers perdono in casa 91-80 contro i Raptors

0

Los Angeles Clippers reduci da due sconfitte consecutive, la prima in casa contro i Golden State Warriors dopo un vantaggio di venti punti nel primo tempo, la seconda a Portland contro i non temibilissimi Trail Blazers. Toronto Raptors orfani di Jonas Valančiūnas, che sarà inattivo per almeno 6 settimane.

Nel primo quarto i padroni di casa dimostrano i consueti problemi difensivi, mentre offensivamente JJ Redick è l’unico con le idee chiare, per lui 4-6 FGM-A 2-2 da tre e 3-3 FT. Blake Griffin dopo otto minuti deve lasciare il campo a causa di due falli commessi, con un inedito 0-2 dal campo. Per i Raptors un perfetto DeMarre Carroll 6-6 FGM-A e Luis Scola che alterna tiri da tre a giocate di pura grinta.
Nel secondo periodo di gioco i Clippers continuano a perdere palloni e Griffin torna in panchina dopo quattro minuti per aver commesso il suo terzo fallo personale, il secondo offensivo. Raptors che senza molta fatica dominano il campo, chiudendo a +29, trascinati da Carroll con 21 punti, mentre Paul e compagni non avevano mai segnato così poco in stagione nei primi 24 minuti: solo 34 punti.
Alla ripresa dall’intervallo i Clippers sono più incisivi offensivamente ma sempre poco reattivi in difesa. Chris Paul, da vero leader, indica la via da seguire, ma i compagni sono in giornata no; su tutti Blake Griffin, che sembra non aver voglia neanche di correre. De Andre Jordan, il migliore dei suoi, che cerca di dare una scossa nel finale del quarto, con stoppate e schiacciate che risvegliano il fino ad allora dormiente Staples Center. Raptors che subiscono la parziale reazione dei ragazzi di coach Rivers, con soli 8 punti nel terzo periodo.
Ultimi 12 minuti di gioco in cui le due franchigie ricordano di appartenere alla lega cestisca più spettacolare al mondo, aumentando decisamente l’intensità. Josh Smith conferma di essere un giocatore dalla doppia personalità, mostrando in questa partita il suo lato migliore: erge un muro in difesa e smista assist geniali sull’altro fronte. I Clippers provano la rimonta portandosi a 9 punti dagli avversari, ma altre tre palle perse di Griffin complicano la situazione. DeMar DeRozan e DeMarre Carroll registrano entrambi 21 punti, sotto canestro a dominare è Bismack Biyombo con 14 rimbalzi. Per i Clippers da segnalare i consueti 15 rimbalzi di DeAndre Jordan. Luis Scola termina un’ottima gara con 20 punti, ma curiosa è la sua statistica dall’arco: 1 su 3 in questa gara, 11 su 23 in stagione, mentre nei precedenti anni 10 triple a segno su 60 tentativi. Blake Griffin sicuramente nella sua peggior forma dall’inizio di campionato: 9 punti, 6 rimbalzi e 6 palle perse. Il centro nativo di Oklahoma aveva fino a oggi dominato la lega, mostrando di essere migliorato ancora rispetto alle passate stagioni, con una media di 26.2 punti e 8.6 rimbalzi.

Toronto Raptors con un record di 9-6, mentre i Clippers inaspettatamente con un record negativo, 6 vittorie e 7 sconfitte.