Nadia Toffa: una Iena fa polemica per l’assenza di alcuni vip al funerale?

0
Nadia Toffa, fonte: Instagram pagina nadiatoffafans

Il 13 agosto è venuta a mancare Nadia Toffa dopo una lunga battaglia contro il cancro al cervello. Una morte che ha lasciato spiazzati tutti.

Sono stati tanti i messaggi, i post sui vari social dedicati alla Iena. Tra questi, ci sono stati molti personaggi famosi che hanno voluto scrivere il loro ultimo pensiero per Nadia.

Il 16 agosto si sono tenuti i funerali della giornalista, nel Duomo di Brescia. Tantissime le persone che hanno voluto dare l’ultimo saluto alla donna.
Nonostante il dolore di questi giorni, a fare scalpore è una lettera inviata al sito Dagospia. Qualcuno di Mediaset, un certo Maurizio secondo Dagospia, l’ha usata per fare una critica all’ipocrisia di molti vip. Infatti, in questo sfogo viene sottolineata l’assenza di molti personaggi famosi che avevano scritto commuoventi post per la Toffa.

“Ciao Dago, stamattina al funerale di Nadia noi ‘Iene’ eravamo uniti attorno alla famiglia e agli amici intimi. Riflettevo senza polemica, ma avvolto nel dolore nel aver perso una sorella, un’amica, una collega ed una risorsa preziosa: come mai tutti i conduttori ed i personaggi tv si sono affrettati a postare foto e messaggi meravigliosi per Nadia, ma poi il 16 Agosto in Chiesa non si son visti? Dov’erano la D’Urso, la Panicucci, la Hunziker, Gerry Scotti, Biagio Antonacci e la lista è così lunga da rabbrividire”. Non sono passati inosservati i colleghi che per anni sono stati al fianco della Iena. E, effettivamente, dalle clip mandate in televisione, non si è vista la presenza di altri volti noi del piccolo schermo.

L’uomo ha poi voluto proseguire:

“Dirigenza Mediaset: zero. Presidenza: zero. Restrelli e basta è un po’ poco per una donna che ha dato anima e corpo all’azienda, non trovi? Scusami lo sfogo, ma a volte sarebbe bello vedere meno cazzate acchiappalike su Instagram e più gente vera che anche al 16 agosto, ha lasciato lettini ed ombrelloni prendendo il primo volo per venire ad accarezzare solo per un istante, la bara bianca di un’amica collega. Scusami la rabbia, ma abbiamo amato Nadia fino alla fine e continueremo a farlo anche ora che fisicamente non c’è più”.

Sebbene non sia certa la veridicità di questa lettera, non è da ignorare la rimozione dello sfogo da parte di Dagospia dopo la pubblicazione.