Nainggolan, parla la moglie Claudia: “Mi aspettano 10 anni di terapie in casa”

La moglie di Radja Nainggolan ha rilasciato una lunga intervista alla Gazzetta dello Sport

0
Fonte: profilo Instagram ufficiale di Claudia Lai

Claudia Lai, moglie del calciatore Radja Nainggolan, ha rilasciato una lunga intervista alla Gazzetta dello Sport. La donna, nello specifico, ha parlato della sua malattia e delle conseguenze che sta attraversando.

UN PERIODO MOLTO DIFFICILE – Due anni fa, Claudia ha scoperto di avere un cancro al seno, una notizia durissima per lei e per la sua famiglia. Nonostante la malattia, la moglie del calciatore non si è buttata giù e sta cercando di contrastarla con ogni mezzo necessario.

Mi aspettano dieci anni di terapia a casa. Le medicine continuano a logorarmi, fisicamente ho le ossa di una donna di 60 anni. Mi sono di nuovo iscritta in palestra e ho ripreso a fare attività dopo quattro mesi” ha esordito Claudia alla Gazzetta dello Sport.

“Per le medicine che prendo devo fare almeno un’ora al giorno, anzi dovrei. Ma non ce la faccio ad essere così costante con le bambine e tutti gli impegni, allora vado tre volte a settimane per due ore. Faccio pugilato e sollevamento pesi: mi aiuta fisicamente e mentalmente, lascio a casa tutti i dolori ha continuato.

“Mentalmente evado da ogni problema, è stata la mia salvezza. Mi sto buttando a fare le serate, per ora a Cagliari poi chissà. Faccio tanta gavetta, forse ho iniziato tardi perché ho quasi 40 anni, ma vorrei diventare qualcuno. Sono legata ad una puntura ogni 28 giorni. C’è stata prima la chemio e poi la pandemia, vengo da due anni durissimi. Ecco, non vedo l’ora di fare un bel viaggio: un mare lontano, gli Stati Uniti, una città europea. Voglio prendere un aereo e andare” ha concluso.