giovedì, Luglio 25, 2024
HomeSportCalcioNapoli, a Dimaro due giovani sorprese: Mezzoni e D'Avino pronti a stupire

Napoli, a Dimaro due giovani sorprese: Mezzoni e D’Avino pronti a stupire

La stagione del Napoli è iniziata e con Antonio Conte si è partiti per il ritiro a Dimaro che, nelle prossime settimane, si sposterà a Castel Di Sangro. . L’obiettivo è ritornare subito in Champions League e puntare allo Scudetto dopo una stagione poco esaltante.

Prima dell’arrivo dei big, a Dimaro ci saranno i giovani, con il mister che vuole esplorare i ragazzi a disposizione della Primavera azzurra e mandati via in prestito in questa stagione per farli crescere. Tra questi spiccano soprattutto due nomi: Francesco Mezzoni e Luigi D’Avino.

Francesco Mezzoni è tornato alla base dopo aver indossato varie maglie: Pro Vercelli, Feralpisalò, Pontedera, Carpi, Carrarere, Perugia. In azzurro, con la maglia della Primavera, sono quasi 70 le presente e 4 le reti messe a segno. In questi giorni si allenerà sotto la guida di Antonio Conte ma probabilmente partirà per un prestito in Serie B o C.

D’Avino, classe 2005, vanta un passato nell’Under 17 del Napoli e sicuramente ha davanti un futuro florido all’ombra del Vesuvio. Ad esaltare il calciatore, oltre lo stesso Garcia, anche Stefano Cirillo, allenatore che l’ha scoperto.

Ai microfoni di Radio Amore Campania aveva dichiarato: “Per quanto riguarda i giovani, il Napoli ha Luigi D’Avino: questo ragazzo da un anno e mezzo è nell’orbita della prima squadra del Napoli, Spalletti lo teneva d’occhio da tempo e lo ha portato in pianta stabile nella rosa dei grandi”.

“L’ex allenatore, oggi Ct dell’Italia, lo stima molto e gli ha insegnato tante cose. Anche Garcia lo stima, ma serve un cambio di passo. Spero che De Laurentiis dia un messaggio anche da questo punto di vista: si deve trovare il coraggio di dare una possibilità ai giovani”.

“E nel caso di D’Avino si va sul sicuro perché ha tutte le qualità per diventare un grandissimo difensore: rappresenta il futuro. E poi è un ragazzo preparato, studia, è intelligente ed educato”. D’Avino potrebbe restare anche in azzurro ma tutto dipenderà da quello che deciderà Antonio Conte.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME