Napoli, ADL lavora ad un addio e una rescissione: fissato un prezzo di 60 mln?

0
De Laurentiis, Presidente del Napoli
Fonte foto: Di Gino pilotino - Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=65618643

L’emergenza Covid-19 ha portato ad uno stop importante nel mondo del calcio. Nonostante ciò, i club hanno già iniziato a programmare il loro futuro, con il Napoli che vuole preparare bene la prossima stagione con Rino Gattuso così da evitare di lottare per un traguardo diverso rispetto al tricolore. In particolare, si sta lavorando su cessioni pesanti.

Il primo nome sulla scrivania di Aurelio De Laurentiis è quello di Ghoulam. L’intenzione della società azzurra, infatti, è quello di trovare un accordo con il difensore algerino riguardo ad una rescissione contrattuale. Il Napoli, infatti, non può più aspettare il suo ritorno e per questo si sta provando a risparmiare qualche milione del suo oneroso ingaggio.

Un calciatore che si è trovato da un momento all’altro catapultato in panchina è Alex Meret. Il portiere azzurro, infatti, non è nei piani di Rino Gattuso il quale gli sta preferendo David Ospina.

Secondo le ultime indiscrezioni, il portiere italiano avrebbe fatto sapere di non gradire l’attuale situazione e che, in caso di conferma di Rino Gattuso, preferirebbe trovarsi un’altra squadra. Il giocatore, infatti, considerando la sua età e il suo potenziale, non vuole trascorrere un’intera stagione in panchina.

Secondo quanto appreso da TuttoSport, il presidente Aurelio De Laurentiis avrebbe già fissato il prezzo del suo giovane portiere italiano. In caso di offerta di 60 miloni di euro, il presidente azzurro sarebbe pronto a vedere il suo pezzo pregiato. Purtroppo, il presidente ha capito che il portiere non rientra nei piani di Gattuso e per questo non vuole tappare le ali suo baby prodigio tra i pali.