Napoli, ADL non vuole aumentare l’ingaggio ad Insigne: cessione sullo sfondo?

0
De Laurentiis
Presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis

La Gazzetta dello Sport di oggi è intervenuta sul caso Insigne, analizzando soprattutto il lato economico della questione. L’evolversi dei fatti vuole che lo scorso anno vi era stato un incontro in casa Ancelotti tra Aurelio De Laurentiis e l’entourage del capitano azzurro: in quella situazione i manager di Insigne chiesero al patron azzurro un’importante adeguamento economico per il prolungamento del contratto.

La risposta di Aurelio De Laurentiis è stata secca: via libera per il prolungamento del contratto ma senza alcun adeguamento economico. La cifra di 4,5 milioni di euro percepita da Insigne annualmente è stata ritenuta più che sufficiente. Da questa posizione da allora né la dirigenza azzurra né l’entourage del capitano si sono mai mossi.

Ecco quindi che la trattativa di rinnovo in standby potrebbe far presagire un addio di Insigne al Napoli già dal prossimo giugno. D’altronde, anche escludendo l’aspetto economico della questione, il rapporto tra il calciatore di Frattamaggiore e la squadra azzurra si sta pian piano incrinando sempre di più.

Lorenzo Insigne dovrebbe lavorare sodo per poter trovare innanzitutto la tranquillità mentale. Una volta acquisita quest’ultima i risultati sul campo arriveranno da sé, così come la miglior condizione. L’obiettivo è allontanare la possibilità di cessione per più tempo possibile.