Napoli, Ancelotti e l’acquisto richiesto (e non fatto) per il salto di qualità

0
Zlatan Ibrahimovic, Fonte Wikipedia
Zlatan Ibrahimovic, Fonte Wikipedia

Quella di Ancelotti al Napoli è stata una parentesi funesta di cui molte parti rimangono tutt’oggi poco chiare. Ciò che però sembra chiaro è che spesso il tecnico di Reggiolo non è stato accontentato sul mercato. L’ex tecnico del Milan aveva infatti fatto due nomi precisi per il salto di qualità della propria rosa.

Uno era ovviamente James Rodriguez, a lungo cercato dal Napoli ma sfumato poi dopo un’estenuante trattativa. L’altro profilo, scartato da De Laurentiis che intanto non era più convinto della gestione Ancelotti, era Zlatan Ibrahimovic.

Lo stesso presidente del Napoli aveva dichiarato alla stampa infatti che lo svedese poteva essere tesserato dal club partenopeo poiché esplicita richiesta di Ancelotti. Con l’arrivo di Gennaro Gattuso al suo posto le cose cambiarono radicalmente.

Ora ovviamente, col senno di poi, il mancato arrivo di Ibrahimovic in quel di Napoli rimane un grandissimo rammarico. Il talento svedese infatti è riuscito a far fare al Milan un incredibile salto di qualità, non solo con i suoi tantissimi gol ma anche dal punto di vista psicologico.

Il gigante di Malmo infatti tiene sempre i propri compagni sul pezzo, non accettando cali di concentrazione ed intermediando così spesso tra gruppo ed allenatore. Insomma, proprio il campione di cui il Napoli aveva ed ha tuttora bisogno. Chissà come sarebbero andate le cose se De Laurentiis avesse scelto diversamente.