Napoli, Ancelotti si dimette rinunciando a metà stipendio? Il nome del possibile successore

0
Carlo Ancelotti
Carlo Ancelotti| Contrassegnate per essere riutilizzate

Il Napoli si è praticamente smarrito. La sconfitta contro il Bologna è stata un duro colpo per la squadra azzurra con il presidente Aurelio De Laurentiis che potrebbe decidere di esonerare Carlo Ancelotti anche in caso di passaggio del turno in Champions League.

Al termine della gara, Carlo Ancelotti ha rilasciato alcune dichiarazioni: “Si, è normale esserlo, la situazione è delicata, a Liverpool sembrava esserci la svolta ma siamo caduti negli stessi errori della gara precedente quindi sentirsi in discussione è il minimo. Mi toccano le responsabilità , ma ho piacere di confrontarmi con la squadra domani perchè anche loro devono sentirsi responsabili, non come me, ma certamente anche loro perchè il momento è troppo negativo“.

Oltre su se stesso, quindi, Carlo Ancelotti ha addossato le colpe anche sulla squadra. Secondo quanto emerso dall’edizione odierna di TuttoSport, il mister starebbe pensando di dimettersi dal Napoli dividendo al 50% lo stipendio annuale con la SSC Napoli. Ancelotti, quindi, potrebbe dire addio al Napoli prima del previsto.

Molti sono i nomi come possibile successore di Ancelotti. Nel caso in cui Ancelotti decida davvero di rinunciare al 50% del suo stipendio, il presidente potrebbe puntare da subito su un grande allenatore come Massimiliano Allegri o Luciano Spalletti.

Nel caso opposto, invece, tutto porterebbe a Gennaro Gattuso. Quest’ultimo, infatti, rappresenta un ottimo traghettatore per stimolare la squadra fino al termine della stagione. Tuttavia bisogna poi vedere la volontà dell’ex Milan di firmare solo per 6 mesi. Aurelio De Laurentiis, però, potrebbe convincerlo con un contratto di sei mesi con opzione per un altro anno in caso di raggiungimento della Champions League. Il nome di Gattuso, comunque, rappresenta quello più probabile. Si parla, infatti, già di possibili contatti tra i due.