Napoli, Ancelotti ‘taglia’ due senatori. Marcolin: “Giungono voci clamorose”

0
Carlo Ancelotti| Fonte Google immagini: contrassegnate per essere riutilizzate

In casa Napoli i problemi sono evidenti. Sono ormai otto le partite che gli azzurri non riescono a vincere e, dopo l’ammutinamento e la sconfitta contro il Bologna allo stadio San Paolo, qualcosa sembra essersi rotto tra i principali interpreti azzurri. In particolare, il dito è stato puntato contro Carlo Ancelotti, l’allenatore del Napoli.

Nonostante la stagione non sia neanche a metà, è già iniziato il toto nomi sui possibili sostituti di Carlo Ancelotti. Anche lo stesso mister azzurro, nelle scorse settimane, ha aperto ad un possibile addio dopo aver concluso l’esperienza a Napoli che ora sta diventando particolarmente complicata. In caso di ulteriori risultati negativi, infatti, il mister potrebbe anche essere esonerato.

Ciò che viene maggiormente imputato ad Ancelotti è di non aver saputo gestire uno spogliatoio compatto dopo i tre anni di Maurizio Sarri.

In particolare, l’ex centrocampista della Lazio, Dario Marcolin, ha svelato alcuni retroscena: “Mi sono arrivate delle clamorose voci di corridoio. Carlo Ancelotti ha messo da parte due calciatori: Dries Mertens e José Maria Callejon. La novità è che tale decisione è stata avallata da diverso giocatori presenti nell’organico della squadra campana”.

La conferma a quanto rivelato da Dario Marcolin arriva dalle scelte in vista della partita di Udine. Secondo le ultime indiscrezioni, infatti, Carlo Ancelotti sarebbe pronto a tagliare sia Mertens e Callejon. Al loro posto il mister sarebbe pronto a schierare Llorente e il Hirving Lozano. Un taglio drastico che, a meno di un esonero di Ancelotti, porterà entrambi i giocatori a chiedere l’immediata cessione già a gennaio.