Napoli, Ascierto: “Ancora troppe persone in strada, siamo in guerra!”

0

Paolo Ascierto, medico partenopeo operante all’ospedale Cotugno di Napoli, ha rilasciato interessantissime dichiarazioni ai microfoni dell’emittente radiofonica Radio Marte nel corso della trasmissione La Radiazza. Ecco dunque le sue parole.

“Andando e tornando dall’ospedale, mi rendo conto che ci sono ancora troppe persone per strada. Noi medici che sappiamo quello che accade in corsia in queste settimane, vi chiediamo di fidarvi di noi.”

Un appello quindi, quello di Ascierto, che chiede maggiore responsabilità e rispetto delle direttive da parte dei cittadini, ancora troppo spesso fuori dalle proprie abitazioni senza giustificazione alcuna. Poi il medico continua sulla stessa riga.

“L’emergenza coronavirus non è finita, il numero di contagi è ancora molto alto. Lo sappiamo che ci sono le belle giornate. Non possiamo allentare la presa perché qui è una guerra e possiamo vincerla solo e se restate a casa”. 

Nessun mezzo termine. Una vera e propria guerra che si può combattere solo restando tutti tassativamente a casa. Diviene così fondamentale, anche con il prossimo avvio della Fase 2, non allentare la presa e continuare ad agire con cautela. Il rischio è quello di vanificare infatti quanto di buono è stato fatto fino ad ora. Un rischio immane che deve essere tenuto ovviamente il più lontano possibile.