Napoli-Barça, dall’infortunio di Mertens alle reazioni di Lionel Messi

0
fonte: google immagini contrassegnate per essere riutilizzate

Il Napoli, ieri sera, è sceso in campo contro il Barcellona in una partita in cui gli azzurri hanno preferito difendersi e poi attaccare in contropiede nei momenti opportuni. Proprio in questo modo è arrivato il primo gol, una rete spettacolare di Dries Mertens che con un destro a giro ha siglato il suo gol numero 121.

Al momento, quindi, l’attaccante belga è con Marek Hamsik alla posizione numero uno come miglior marcatore di sempre della SSC Napoli. Prima di superarlo, però, Dries Mertens sarà fermo ai box per un po’ di tempo.

Nel secondo tempo, infatti, l’attaccante belga ha rimediato un infortunio a causa di un brutto contrasto con un calciatore del Barcellona. Solo una forte botta, nulla di preoccupante ma ciò porterà il campione azzurro a restare fermo per 10/15 giorni. Proprio nel momento in cui è riuscito a riconquistare un posto da titolare, Mertens non potrà giocare a causa infortunio e con molta probabilità salterà la partita contro il Torino, l’Inter e forse anche contro l’Hellas Verona.

Chi non si è visto nella partita di ieri, invece, è stato il calciatore più atteso: Lionel Messi. Il campione argentino, infatti, è stato chiuso perfettamente in tutte le occasioni utili e non è riuscito a sfoderare tutta la sua infinita classe.

Durante il riscaldamento, i tifosi napoletani lo hanno un po’ punzecchiato con cori a favori di Diego Armando Maradona: “C’è solo un Maradona”; “W Maradona”; “Non sarai mai come Maradona”. Il capitano blaugrana ha ascoltato i cori azzurri ma il suo volto era tutto sulla partita e non ha offerto espressioni. Prima della gara, però, il fenomeno argentino ha sorriso ad un tifoso che gli ha chiesto di lasciare il Barcellona e venire al Napoli.