Napoli, Benitez: “Alcuni calciatori presenti con me ora sono ancora importanti”

0
Benitez
Rafa Benitez, Foto Wikimedia Commons

Ai microfoni de La Gazzetta dello Sport è intervenuto l’ex allenatore del Napoli, Rafa Benitez, il quale ha parlato anche del Napoli e di una parte della sua avventura sulla panchina partenopea.

Il rigore sbagliato da Higuain contro la Lazio, il mancato arrivo di Mascherano. Dove sarebbe potuta arrivare quella squadra?Chi può dirlo. Io guardo sempre avanti ma con un altro anno in Champions e la vittoria dell’Europa League dopo un’eliminazione discutibile, avremmo avuto più risorse da investire e una continuità progettuale“.

Potevamo attirare altri campioni ed essere più competitivi. Spesso nei giudizi si sottovaluta il peso di un episodio“.

L’ex allenatore del Napoli ha quindi parlato dell’avventura partenopea sottolineando come si poteva fare di più per via di alcuni episodi.

Benitez ha infine dichiarato: “A Napoli sono rimasto più tempo rispetto a Milano. È una questione di “legacy”, come dicono gli inglesi, ed è stata più marcata: Insigne, Mertens e Koulibaly sono ancora importanti“.