Napoli, blindata la qualificazione in Champions League: ecco quanto vale in termini economici

Archiviato lo scudetto, si pensa alla qualificazione in Champions League

0
Napoli
Pixabay

Sfumata la conquista dello scudetto, che si contenderanno Milan e Inter, il Napoli ha blindato la qualificazione in Champions League. Il club azzurro, così come la Juventus, ha dovuto attendere la 35° giornata per conquistare la qualificazione. Ma quanto vale in termini economici?

Bottino di Champions

Come sottolineato da Calcio e Finanza, la UEFA nel triennio 2021-2024 distribuirà ai club due miliardi di euro complessivi per la partecipazione alla Champions. Le entrare sono suddivise in questo modo:

  • 25% destinato alle quote di partenza (500,5 milioni di euro), quindi 15,64 milioni di euro per ciascun club;
  •  30% destinato agli importi fissi relativi alle prestazioni (600,6 milioni di euro);
  •  30% assegnato sulla base delle classifiche dei coefficienti di rendimento decennali (600,6 milioni di euro);
  •  15% relativo alle quote variabili legate al market pool (300,3 milioni di euro).

Juventus e Napoli, stando a queste cifre, incasseranno 15,64 milioni di euro per la partecipazione e forse anche altri 5 milioni di euro dal market pool. In più, c’è anche la quota legata al ranking decennale/storico e per i bianconeri vale 30,7 milioni di euro in questa stagione. Per il Napoli, invece, potrebbe alzarsi qualora altre squadre non dovessero qualificarsi per la Champions. Per il club azzurro, quindi, stiamo parlando di un minimo di oltre 36 milioni di euro solo per la partecipazione.