Napoli, Cirillo confessa: “D’Avino convocato in Serie A dal Napoli”

0

Tra le nuove promesse del Napoli c’è Luigi D’Avino che, proprio in occasione del match contro l’Udinese, è stato convocato in Serie A da mister Rudi Garcia. Il tecnico francese, infatti, lo teneva d’occhio dal ritiro estivo a Dimaro e lo ha già schierato contro l’Hatayaspor al Patini di Castel di Sangro.

D’Avino, classe 2005, vanta un passato nell’Under 17 del Napoli e sicuramente ha davanti un futuro florido all’ombra del Vesuvio. A parlarne è Stefano Cirillo, l’allenatore che lo ha scoperto e cresciuto, ai microfoni di Arenanapoli.it.

Luigi D’Avino è, prima di ogni cosa, bravo a scuola. Ha frequentato l’istituto comprensivo statale ‘Vittorio Alfieri’ qui a Torre Annunziata e parallelamente è cresciuto calcisticamente da noi, presso la Scuola Calcio “Azzurri” al Parco Carolina”.

Nel corso degli anni gli osservatori del Napoli lo hanno adocchiato e hanno deciso di tesserarlo. Ha collezionato 5 presenze nell’Italia Under 18. […] Luigi è un professionista serio ed umile, quando ha saputo della convocazione per una partita di Serie A, con il Napoli, mi ha subito inoltrato un messaggio“.

E’ un difensore centrale di piede destro che predilige giocare nel centro-sinistra perché, dice lui, lancia meglio con il dentro. Nella difesa a tre agisce da braccetto. E’ forte nei duelli aerei, quando va a staccare su corner o calci di punizioni è spesso pericoloso“.

Ha iniziato da terzino ma è duttile. E’ veloce e potente negli uno contro uno. Ha ammirato tantissimo Kim, che è un po’ il suo riferimento. Quando mi ha inostrato quel messaggio ero in auto con mia moglie e sono scoppiato a piangere per l’emozione perché mi ha fatto ricordare anche le parole di mio padre di lui” le sue parole.