Napoli, clima incandescente a Castel Volturno: Ancelotti non saluta nessuno

0
Carlo Ancelotti| Fonte Google immagini: contrassegnate per essere riutilizzate

Quanto successo nel post partita della gara di Champions League tra Napoli e Salisburgo ha davvero del clamoroso. Dopo il fischio finale, infatti, l’intera squadra ha deciso di disobbedire alla dirigenza e di chiudere per loro scelta il ritiro importo nei giorni precedenti dal presidente Aurelio De Laurentiis.

Ancora non si conoscono i motivi di tale decisione. C’è chi parla di una frase sulla lavagna degli spogliatoi, chi delle parole del vice presidente Edo De Laurentiis. La verità, comunque, prima poi emergerà. Intanto, però, per la SSC Napoli molti sono stati i danni sia a livello d’immagine che dal punto di vista patrimoniale.

Una cosa del genere, comunque, non era mai successa a Carlo Ancelotti, il quale sembra aver chiuso anche i rapporti con i giocatori. L’edizione odierna de Il Mattino, infatti, svela un Ancelotti scuro in volto che non ha voglia di rivolgere la parola a nessuno. Durante l’allenamento, infatti, non c’è stato neanche un saluto con i giocatori arrivati a Castel Volturno, i quali si sono rivisti direttamente sul campo per svolgere la seduta di lavoro.

L’ambiente, in casa Napoli, è davvero incandescente. Nessun scherzo come si è abituati, sono tanta tensione.

Anche i giocatori più giocherelloni dello spogliatoio come Mertens e Insigne, sono totalmente diversi. Questo fa capire come la situazione, in casa Napoli, sia davvero molto delicata. Il tutto potrebbe risolversi solo vincendo sul campo, ma, anche in tal il futuro sia del mister che dei giocatori chiave sarà lontano dalla città partenopea. Mertens, Insigne, Koulibaly, Callejon ed Allan, infatti, saranno ceduti e inizierà un nuovo ciclo partendo dai vari Meret, Fabian Ruiz e Milik.