Napoli, CorSport: “Manganiello non saprebbe arbitrare senza VAR, c’era un rigore netto per gli azzurri”

0
Stadio San Paolo, casa del Napoli, fonte Di Pochos di Wikipedia in italiano, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=24758037
Stadio San Paolo, casa del Napoli, fonte Di Pochos di Wikipedia in italiano, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=24758037

L’edizione odierna de Il Corriere dello Sport ha stilato le pagelle di giornata per i vari arbitri. Tra i peggiori figura il nome di Manganiello, direttore della gara Napoli-Brescia. Per il quotidiano la prova dell’arbitro è stata nettamente insufficiente, ottenendo così un 4,5 in pagella.

Tra gli errori commessi dall’arbitro spicca senza dubbio il rigore non concesso al Napoli dopo il fallo della difesa bresciana ai danni dell’attaccante azzurro Fernando Llorente. Ecco quindi la pagella integrale di Manganiello stilata da Il Corriere dello Sport.

“MANGANIELLO 4,5

Napoli-Brescia 2-1

Manganiello è l’uomo del VAR. Nel senso che, senza, non sarebbe in grado di arbitrare. Un gol dato e poi tolto con fallo di mano, un rigore non dato (e qui colpevoli pure dal VAR), un fallo enorme sul momentaneo 2-1 (poi tolto). Al corso arbitri la prima regola che ti insegnano è: a centrocampo è facile, si diventa arbitri dentro l’area.

Così, francamente, sono capaci tutti ad arbitrare in A. Partiamo dalla rete di Manolas, poi tolta col VAR: il greco si aggiusta il pallone con il braccio largo. Ad inizio secondo tempo, le due perle: Chancellor atterra Llorente, sembra rigore, lungo silent check poi Chiffi avalla la decisione dell’arbitro, così l’errore diventa doppio. Dopo 3’, neanche l’assistente Gori s’accorge di un fallo clamoroso di Bisoli su Maksimovic, poi arriva la rete di Tonali, tocca al VAR rimettere le cose al proprio posto.”