Napoli, da pupillo di Ancelotti ad esubero di Gattuso: l’attaccante ha fatto una richiesta per la cessione

0
De Laurentiis
Presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis

Mai così male. Da quanto il Napoli è ritornato in Serie A, mai la squadra azzurra si è trovata a lottare per posizioni così basse. Nonostante gli stipendi stellari, i ragazzi di Gennaro Gattuso hanno deluso le aspettative nonostante le ultime prestazioni confortanti da parte di alcuni elementi.

Con Gennaro Gattuso, però, ci sono stati dei cambiamenti nella rosa azzurra. Molti dei pupilli di Carlo Ancelotti, infatti, sono stati messi da parte. È possibile fare riferimento, prima di tutto, ad Hirving Lozano. Arrivato per 42 milioni di euro, non è ancora riuscito ad affermarsi. Mentre con Ancelotti vi era qualche possibilità, Gattuso se lo riserva solo per gli ultimi 2/3 minuti finali della partita. Hirving Lozano, però, rappresenta un vero e proprio patrimonio per la SSC Napoli, motivo per il quale il suo futuro non può essere altro che azzurro anche nella prossima stagione.

Chi invece deve trovarsi una nuova squadra è Amin Younes. Quest’ultimo, infatti, non ha ancora giocato un minuto con l’arrivo di Gennaro Gattuso. Durante le prime uscite stagionali, infatti, il nuovo allenatore non l’ha proprio preso in considerazione motivo per il quale avrebbe chiesto la cessione già durante questo mercato di gennaio.

Younes, infatti, è fuori dal progetto di Gennaro Gattuso. Arrivato in condizioni misteriose, quindi, il giocatore è destinato a fare le valigie nei prossimi giorni. L’attaccante era un grande pupillo di Carlo Ancelotti che, appena possibile, gli riservava qualche minuto in campo. Con Gattuso, invece, la situazione è diversa.

Negli ultimi giorni sarebbero arrivate diverse offerte per il calciatore del Napoli. In particolare, si sarebbero fatte sono anche squadre di Serie A in lotta per l’Europa League. Tutte, però, hanno chiesto il giocatore in prestito con opzione di riscatto. Per il Napoli ci sarebbe anche la disponibilità a chiudere la trattativa a queste condizioni, ma non il calciatore. Amin Younes, infatti, ha fatto sapere si di voler andare via, ma solo a titolo definitivo. Ogni offerta che prevederà il prestito, sarà declinata. Younes, quindi, sta facendo qualche capriccio ma alla fine sicuramente si troverà una soluzione ideale sia per il calciatore che per la società.