Napoli, dall’idea James a Llorente: ecco com’è cambiato il piano di Ancelotti

0
Carlo Ancelotti
Carlo Ancelotti| Contrassegnate per essere riutilizzate

A meno di eventuali sorprese dell’ultimo giorno, il mercato del Napoli può definirsi pressoché finito. L’acquisto di Llorente ha così sancito il termine degli acquisti in casa azzurra, chiudendo le porte quindi quasi definitivamente al sogno James Rodriguez.

Un sogno, quello dell’arrivo del colombiano, che ha dall’inizio del calciomercato caratterizzato il piano di Ancelotti riguardo alla costruzione della rosa. Il suddetto piano di mercato è stato quindi inevitabilmente cambiato con l’acquisto del centravanti spagnolo Fernando Llorente. A fare il punto delle situazione circa il cambio di strategia della società azzurra sul mercato ci ha pensato l’edizione odierna de Il Corriere dello Sport.

Ecco quanto si evince dal quotidiano:

“Ancelotti durante il ritiro di Dimaro ha parlato di due «poltrone» nuove per l’attacco azzurro, il piano originario prevedeva un rifinitore di grande spessore come James Rodriguez e un attaccante in grado di ribaltare l’azione, un giocatore di squilibrio come Lozano.

Le idee poi, però, vanno misurate nella realtà: Mertens va in scadenza di contratto a fine stagione, Milik nel 2021 e sul rinnovo si sono registrate visioni diverse tra il club e l’entourage del centravanti polacco. Le parti da qualche settimana stanno dialogando in maniera più serena, come rivelano le parole di Ancelotti nella conferenza stampa prima della trasferta di Firenze.

Il sogno di De Laurentiis era Mauro Icardi, per l’argentino ha presentato un’offerta di 65 milioni di euro bonus compresi all’Inter, 7 milioni d’ingaggio al calciatore lasciandogli gli introiti dei diritti d’immagine relativi al contratto con la Nike in Argentina. Icardi non ha accettato la corte del Napoli che avrebbe poi dovuto riflettere anche sulla situazione di Milik con l’eventuale acquisto dell’attaccante nerazzurro.

L’idea Llorente è un cambio di passo, la soluzione per completare il reparto senza oscurare il ruolo del polacco e di Mertens. Ancelotti ha dato il suo parere positivo e ha avuto dei contatti con Llorente raccogliendo il suo entusiasmo per il trasferimento al Napoli”.