Napoli, De Laurentiis e il grande rimpianto Immobile

0
Jessica Melena e Ciro Immobile, fonte: profilo ufficilale instagram jessicamelena

L’attuale numero 9 del Napoli risponde al nome di Victor Osimhen che, con un po’ di discontinuità causata dalla giovane età, sta mostrando lampi di assoluto talento. E pensare che le cose sarebbero potute andare diversamente, non si sa se in meglio o in peggio, a partire dall’estate 2016.

Un’estate caldissima in quel di Napoli, infiammata dal passaggio di Gonzalo Higuain dal club partenopeo alla Juventus per ben 90 milioni di euro. Dopo la cessione record, la dirigenza azzurra si è data da fare per piazzare in entrata un colpo degno di rimpiazzare il talento argentino.

Alla fine di parecchie trattative, fu Arkadiusz Milik ad ereditare il pesante di centravanti del Napoli. Poco prima della sua ufficializzazione però, ad Aurelio De Laurentiis venne proposto Ciro Immobile, allora tra le fila del Siviglia, per appena 11 milioni di euro.

Il centravanti di Torre Annunziata sarebbe potuto arrivare sotto le pendici del Vesuvio anche come vice-Milik, considerata la modica cifra da spendere. Il patron del Napoli rifiutò però la proposta senza pensarci troppo, preferendo la conferma di Manolo Gabbiadini, già presente in rosa.

Ovviamente con il tempo quella decisione si è dimostrata sbagliata, divenendo un grosso rimpianto per il Napoli. Qualche stagione dopo infatti Aurelio De Laurentiis ha provato ad offrire alla Lazio ben 50 milioni di euro per mettere le mani sul cartellino di Ciro Immobile, senza però riuscirvi.

Immobile ora si gode la Lazio, di cui è diventato bandiera e miglior marcatore di sempre. Il Napoli si gode Victor Osimhen, potenziale campione con ancora tanto da dimostrare. Chissà cosa sarebbe successo se le cose fossero andate diversamente.