giovedì, Aprile 18, 2024
HomeSportCalcioNapoli, Demme è sempre stata la prima scelta: che sintonia con città...

Napoli, Demme è sempre stata la prima scelta: che sintonia con città e allenatore!

Mancano solo le firme ma ormai, dopo il positivo esito delle visite mediche, si può dirlo: Diego Demme è un nuovo calciatore del Napoli. Il giocatore arriva dal Lipsia per la cifra di 12 + 2 milioni di euro ed a breve firmerà un contratto di 4 anni e mezzo con ingaggio che si aggira sui 2 milioni annui.

Nonostante le voci susseguitesi sul centrocampista ricercato dal Napoli siano state tante, l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport riporta come il nome di Diego Demme sia sempre stato una priorità per il direttore sportivo Cristiano Giuntoli. Il calciatore Italo tedesco infatti è una precisa richiesta del mister Gennaro Gattuso, il quale lo cercò anche ai tempi del Milan.

Dall’altro lato nella vita di Diego Demme vi è Napoli e il Napoli nel destino. Il regista, ormai ex Lipsia, ha un grandissimo feeling per la città partenopea. Demme ama la pizza ed il caffè e parla un italiano di già accettabile livello. Non solo, secondo quanto riportato dal quotidiano sportivo italiano il calciatore avrebbe addirittura scambiato qualche battuta telefonica in dialetto calabrese col suo nuovo mister Gennaro Gattuso, che è anche il suo idolo calcistico.

L’amore per il Napoli gli è stato inculcato fin da piccolo dal padre, grande tifoso azzurro e calabrese di origine. Basti pensare infatti che Demme deve il suo nome alla profonda ammirazione per Diego Armando Maradona.

D’altronde, la sintonia tra Demme e Napoli la si capiva già in alcune dichiarazioni di qualche anno fa.

“Ho letto Saviano e guardato la serie Gomorra. Inoltre ho comprato tanti libri di cucina. Il lungomare (di Napoli, ndr) è meraviglioso. Abbiamo visto il Vesuvio e mangiato la pizza, è stato intenso. Ci siamo subito trovati bene”.

Insomma, Napoli come sogno oltre che nel destino. Diego Demme non ci ha pensato due volte a lasciare il proprio Lipsia, squadra di cui era anche vice-capitano, dopo aver ricevuto la chiamata azzurra. Ora tocca a Gennaro Gattuso plasmare il suo ‘clone’ calcistico, donandogli le chiavi del centrocampo e mettendolo in condizione di aiutare la squadra in questo momento difficile.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME