Napoli, dopo Gattuso c’è Spalletti: ma lo stipendio sarebbe uguale a quello dello Special One

Aurelio De Laurentiis è nel bel mezzo di una serie di consultazioni che porteranno a decidere se l'ex Roma faccia al caso del club partenopeo

0
Luciano Spalletti, fonte By Photojournalist Roberto Vicario - Photojournalist Roberto Vicario, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=6775761
Luciano Spalletti, fonte By Photojournalist Roberto Vicario - Photojournalist Roberto Vicario, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=6775761

Come ci saremmo aspettati tutti, il mister calabrese Rino Gattuso ha chiesto ai collaboratori di Mendes di rinviare i faccia a faccia la discussione sul suo futuro fino a quando avrà la certezza del piazzamento in campionato.

“Non vuole distrazioni, non vuole pensare ad altro in questo periodo di verdetti della stagione. È quello che chiede ai suoi calciatori ed è quello che impone a se stesso”, cita il Mattino. Tuttavia, se l’allenatore preferisce aspettare, così non è per la dirigenza.

Secondo fonti vicine al club, infatti, Aurelio De Laurentiis sta spingendo per sondare il terreno per i professionisti che più secondo lui farebbero al caso del Napoli del futuro, e tra questo c’è Luciano Spalletti.

L’allenatore ex Roma sarà libero dopo due stagioni “alla finestra e in silenzio: ma al Napoli non farà sconti (potrebbe però accettare un giro di vite dei propri numerosi collaboratori) ovvero vuole 4,2 milioni all’anno più i bonus per rientrare”, riporta il noto quotidiano.

Ciò significa più o meno 9,5 milioni lordi a stagione, all’incirca lo stesso stipendio dello Special One perché la Roma usufruisce dei benefici fiscali del decreto crescita. Il patron è dunque nel bel mezzo di una serie di consultazioni. Vedremo a cosa porteranno.