Napoli, dopo il Sassuolo Insigne e Ghoulam a confronto: “Trasformiamo la rabbia in concentrazione”

Ghoulam non prende bene le critiche del suo capitano poi i due leader provano a spiegarsi a tu per tu. La ritrovata armonia potrebbe risollevare le sorti di questa stagione così altalenante.

0
Ghoulam, fonte Wikipedia
Ghoulam, fonte Wikipedia

Il pareggio per 3-3 contro il Sassuolo ha lasciato tante scorie, soprattutto psicologiche nei calciatori azzurri schierati al Mapei Stadium. Il Napoli, con pochi accorgimenti, avrebbe potuto facilmente portare a casa i tre punti eppure, come invece capita ormai fin troppo spesso, si è lasciato rimontare da un rigore a pochi attimi dalla fine. Sintomo di una carenza improvvisa di lucidità a pochi passi dall’obbiettivo.

Dopo la gara è stato il capitano, Lorenzo Insigne, l’uomo a farsi sentire di più già negli spogliatoi dello stadio emiliano. Il giocatore è uscito dal campo incredibilmente furioso, prendendo a calci qualunque cosa fosse sul suo cammino. Le telecamere hanno indugiato a lungo su di lui, il cui labiale non ha fatto altro che generare altri mugugni in seno alla squadra. Quel “che squadra di m****!” ha ferito i compagni che non hanno atteso a chiedere spiegazioni.

Spiegazioni dovute e che sono puntualmente arrivate. “Trasformiamo questa rabbia in concentrazione perché non si possono perdere partite così“, questo in sunto il discorso del capitano. Parole che hanno toccato in molti nell’orgoglio. Uno tra tutti Faouzi Ghoulam, il vicecapitano, uomo ritrovato della formazione azzurra e dall’indiscusso carisma. I due, come riporta Sky, hanno avuto un fitto e acceso scambio di opinioni nel quale si sarebbero però anche spiegati e riappacificati.

Tanto è vero che insieme hanno poi tenuto a rapporto il resto della rosa e hanno arringato ai compagni a non commettere più gli errori visti finora. Al bando le amnesie difensive, ai giochi di potere, alle reciproche accuse di poco impegno. D’altronde il Napoli è squadra costruita nel tempo per le posizioni di vertice della classifica. Vederla impelagata tra il quarto e il sesto posto è un’onta difficile da digerire.

L’incontro con la squadra ha fatto bene al gruppo. I malumori sono venuti alla luce e risolti. Lo stesso Ghoulam ha dichiarato il suo pieno appoggio al capitano Insigne, una prova di maturità e leadership da non sottovalutare. D’altronde l’obiettivo della formazione campana era noto fin dall’inizio della stagione. La rincorsa ad un posto in Champions è stata rilanciata.