Napoli-Fabian Ruiz sarà addio: gli agenti dello spagnolo vogliono un rinnovo alla Mertens

0
Fabian Ruiz
Fonte foto: Di Werner100359 - Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=77569845

Luciano Spalletti, il nuovo allenatore del Napoli, ha dichiarato più e più volte di essere soddisfatto dell’organico azzurro. La dirigenza partenopea però, dovrà certamente investire su alcuni reparti che ad ora  sembrano fragili, come la fascia mancina di difesa. Allo stesso tempo, si dovranno risolvere alcuni rinnovi di giocatori importanti come quello di Insigne e Fabian Ruiz.

Entrambi i calciatori sono impegnati con le rispettive nazionali agli europei. Molto probabilmente le trattative verranno riprese dopo la fine di tale competizione. Ambedue le situazioni sono molto complesse, visto che i calciatori azzurri richiedono un notevole aumento di stipendio e la società non sembra poter affrontare tali spese.

Per il Insigne, c’è comunque una piccola possibilità di rimanere, visto il grande amore del giocatore per la maglia azzurra. Mentre per Fabian Ruiz, il suo futuro sembra invece sempre più lontano dalle sponde azzurre. Il centrocampista andaluso, a partire dallo scorso anno, è stato sempre più al centro del mercato, a causa di vari interessamenti da parte di top club prevalentemente spagnoli. Per questo motivo, il classe 96′, ha giocato una prima parte di stagione molto svogliata e distratta.

Dopo il suo recupero dal Covid-19, Fabian Ruiz ha concluso la stagione in crescendo, fornendo ottime prestazioni in campo. Questo finale di campionato ha invogliato nuovamente la società del Napoli ad intavolare nuove trattative di rinnovo. Purtroppo però, le richieste degli agenti dello spagnolo sono eccessive per la dirigenza azzurra. Secondo quanto dichiarato dal giornalista Raffaele Auriemma sul quotidiano “Tuttosport”, i suoi procuratori sono stati molto chiari: “il nostro assistito chiede un rinnovo alle stesse cifre di Insigne e Mertens, cioè 4,5 milioni a stagione”.

Dal suo canto, Auriemma ha sottolineato come  la società azzurro resti ferma sulle proprie posizioni. La risposta del Napoli, infatti, è stata la seguente: “Portaci una società disposta ad investire 60 milioni, e noi ti cederemo”. Resta difficile il compito di trovare un punto d’incontro tra le parti. Il contratto del centrocampista scadrà nel 2023. Di tempo c’è ne ancora, ma la possibilità di perderlo a parametro zero, come accaduto per il Milan con Çalhanoğlu e Donnarumma, è altissimo.