Napoli, Gazzetta dello Sport: “Spalletti, occhi puntati su 4 baby talenti”

0

Con il termine del ritiro degli azzurri a Dimaro Folgarida, ora il Napoli si riposerà per poi riprendere gli allenamenti a Castel Volturno il 28. Infine l’ultimo ritiro comincerà dal 5 agosto fino al 15, a Castel di Sangro. Spalletti, in queste due settimane, ha valutato attentamente i giocatori avuti a disposizione, in particolare qualche giovane interessante proveniente dalla primavera. La società azzurra non ha mai investito seriamente sul settore giovanile, di conseguenza raramente sono usciti prodotti validi dal vivaio napoletano. Ad oggi però, la situazione sembra essere capovolta.

Il tecnico toscano, ha portato con se in Trentino molti “baby” talenti, dandogli fiducia e ritrovandosi con dei riscontri abbastanza postivi. Secondo la Gazzetta dello Sport, sarebbero quattro i giovani giocatori che avrebbero impressionato il mister originario di Certaldo: Alessandro Zanoli, Gianluca Gaetano, Michael Folorunsho, Karim Zedadka.  Andiamo ad analizzarli e scoprirli più nel dettaglio:

Il primo, Zanoli, è un classe 2000. Il Napoli lo prelevò definitivamente dal Carpi nell’estate del 2019, pagandolo una somma di circa 1,5 milioni di euro. Quest’anno ha giocato il Lega Pro con il Legnago Salus, collezzionando 3 assist e 1 goal in ben 35 presenze. Su di lui, da diverso tempo ci sono diversi club di Serie B e C che lo richiedono in prestito, dopo l’ultima buona stagione in Veneto, anche se Spalletti per ora ha bloccato la cessione. Anche durante le amichevoli a Dimaro ha mostrato grandi qualità: “ottima corsa, discreta tecnica, buona capacità nel chiudere le diagonali anche se gli avversari non erano di livello pari”, come riferisce la Gazzetta.

Il secondo giocatore è Gianluca Gaetano, trequartista natale di Napoli, e quindi un prodotto originale della “cantera” azzurra. Lo scorso anno è approdato alla Cremonese, dove sotto la guida di mister Fabio Pecchia, ha trovato continuità e mostrando un buon calcio, realizzando 7 goal e 4 assist tra Serie B e Coppa Italia. La gazzetta però ipotizza una sua ulteriore partenza in prestito, anche per questa stagione: “Per trovare spazio nel Napoli deve imparare a restare più basso in mediana ed essere più regista. Le qualità ci sono. Ma è probabile che vada ancora a giocare titolare da qualche parte per migliorare il suo bagaglio.”

Folorunsho è un centrocampista classe 1998, nato a Roma ma con cittadinanza nigeriana. Il Napoli lo acquistò per 1 milione di euro dal Virtus Francavilla. Gli azzurri lo cedono in prestito al Bari, ma a causa di qualche continuo guaio fisico e di una ricca concorrenza, giocherà solo per 13 volte in campionato di Lega Pro. La stagione successiva però, viene ceduto alla Reggina, neopromossa in Serie B. In calabria farà vedere tutte le sue qualità, sfoggiando prestazioni eccellenti, condite da 6 goal e 3 assist in 30 presenze. “A Dimaro si è messo in mostra con la sua fisicità in fase di non possesso davanti alla difesa. Ha anche una discreta visione di gioco e un’ottima potenza di gambe che gli consente di farsi “sentire” in mezzo al campo. Spalletti in mediana lo ha preferito a Gaetano. È il più “vecchio” del gruppetto.”,così la Gazzetta valuta il suo ritiro in Trentino.

Infine, l’ultimo calciatore, Karim Zedanka, un classe 2000, che il Napoli lo acquistò dal Nizza, battendo la concorrenza di alcune squadre di Premier League, tra cui il Leicester City. Il giovane franco-algerino, è di natura un esterno di centrocampo mancino, ma può anche giocare come mezzala o terzino sinistro. Per questo motivo Spalletti lo ha provato in questo ultimo ruolo, vista la mancanza in quella zona del campo, anche se il quotidiano rosa riferisce che il tecnico ex-Inter non lo veda in quel ruolo. Inoltre non ha ancora esordito in Serie A. Stiamo parlando di 4 talenti diversi tra loro, per ruoli, caratteristiche e maturità: qualcuno forse più pronto di altri come Gaetano o Foularusho, altri invece un po più acerbi. Spalletti sicuramente utilizzerà le prossime amichevoli per decidere il destino e l’utilizzo dei 4 baby azzurri.